Iscriviti

Carlo Cracco di nuovo nella bufera. Un avvocato indignato: "Tre pizze e due caffè 82 euro"

Carlo Cracco sta vivendo una nuova serataccia della sua carriera: tra le peggiori recensioni è apparsa l'ennesima valutazione che massacra il suo ristorante.Tra i feroci giudizi del web emerge quello di un cliente, scosso per aver pagato un conto troppo pepato.

Gossip
Pubblicato il 23 dicembre 2018, alle ore 09:07

Mi piace
18
0
Carlo Cracco di nuovo nella bufera. Un avvocato indignato: "Tre pizze e due caffè 82 euro"

Sui social network sta tenendo banco una vera e propria polemica. Sono tornate, a distanza di mesi, le critiche sui costi esorbitanti proposti dal lussuoso ristorante di Carlo Cracco. A contestare i prezzi del ristorante stellato è stato Ferruccio Fiorito, un avvocato napoletano che –  attraverso un democratico post sui social – ha attaccato lo chef milanese, sostenendo di aver pagato un conto fin troppo salato.

Sì, Carlo Cracco sta facendo discutere ancora una volta. Lo chef televisivo è tornato nel mirino delle critiche e, questa volta, il casus belli sarebbe il conto pepato che un cliente napoletano si è visto consegnare a fine pasto. Questa sarebbe la motivazione per la quale numerose recensioni negative si sono nuovamente riversate sull’esclusivo ristorante a 5 piani, sito nella Galleria Vittorio Emanuele II a Milano.

Il disappunto collettivo fa riferimento ai prezzi inenarrabili del classico menu Pizza più bibita. L’intera community del web si è mobilitata a causa degli sgraditissimi importi imposti dal ristorante di Carlo Cracco: 82,00 euro per il consumo di tre pizze, una coca cola, una bottiglia di acqua Panna da 750 ml e due caffè.

Senza tanti peli sulla lingua, il cliente Ferruccio Fiorito si è sfogato sul suo profilo di Facebook e ha opportunamente allegato due foto: una ritrae la pizza, mentre l’altra vede protagonista lo scontrino incriminato, immortalato proprio per dimostrare la veridicità delle proprie dichiarazioni. Ma se da un lato il cliente napoletano ha sottinteso di aver subìto una sorta di iniquità, dall’altro un’utenza imparziale ha commentato – con giudizi neutrali – la qualità del servizio presso il rinomato ristorante.

Questa ennesima bufera, imperniata sul ristorante dello chef vicentino, danneggerà ulteriormente la reputazione del lussuoso ed elegante locale milanese? Oppure creerà curiosità all’utenza, inducendo gli amanti della pizza a provare la qualità e il servizio offerto dal Re di Masterchef Italia?

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gloria La Barbera

Gloria La Barbera - Le aspre critiche dei clienti, oltremodo insoddisfatti, sono arrivate puntuali. Le dure parole contro il ristorante del celebre chef televisivo hanno fomentato il malcontento generale sul web. I clienti ritengono che lo street food italiano e i classici menu-pizza non siano nelle corde di Carlo Cracco, poichè il 53enne vicentino propone conti salati, inaccettabili e spropositati.

Lascia un tuo commento
Commenti
Sabrina Giorgi
Sabrina Giorgi

25 dicembre 2018 - 21:32:02

Ma una persona che va da Cracco a Milano cosa pensa di pagare? Menu fisso euro 10???

0
Rispondi
Maria Guerricchio
Maria Guerricchio

23 dicembre 2018 - 09:58:30

Però se i clienti ritengono che lo street food di Cracco è troppo salato perchè ci vanno? Dovrebbero aspettarselo. Trovo queste polemiche sterili ed inadeguate.

0
Rispondi