Iscriviti

Barbara D’Urso parla della fase 2 e dell’incontro con suo figlio

A seguito della imminente fase 2 che vedrà l'Italia alle prese con una maggiore libertà dalle restrizioni, Barbara D'Urso spiega come avverrà il suo incontro con suo figlio.

Gossip
Pubblicato il 1 maggio 2020, alle ore 21:58

Mi piace
7
0
Barbara D’Urso parla della fase 2 e dell’incontro con suo figlio

A breve l’Italia attraverserà la fase 2 di questo periodo scandito dal nemico comune a livello mondiale, il Coronavirus. La fase 2 indetta dal Presidente del Consiglio Conte infatti avrà inizio il giorno 4 maggio; un piccolo sospiro di sollievo dopo due mesi di reclusione in casa, ma ciononostante in tanti si sono prodigati a diffondere il messaggio di Conte, ovvero che non è ancora una vittoria, ma solo un leggero allentamento delle misure restrittive imposte precedentemente.

Lo sa molto bene anche la famosa conduttrice Barbara D’Urso, che in precedenza aveva dichiarato di essere davvero contenta di poter andare a trovare suo figlio, che non ha avuto modo di vedere da due mesi. Nonostante questo però Barbara ha voluto a più riprese precisare che nonostante la mancanza, lei e suo figlio rispetteranno la distanza di sicurezza, anche in casa, e soprattutto indosseranno le mascherine.

Un sacrificio molto grande si sta chiedendo a tutte le madri, ma si tratta di preservare la propria salute e quella degli altri, infatti a tal proposito la presentatrice afferma: “Io vado a trovare mio figlio, che non vedo da due mesi, sarà difficile ma io lo farò perché noi siamo molto rigorosi, non poterlo abbracciare e stare a un metro di distanza con le mascherine“.

Inoltre Barbara aggiunge: “Però io dico è già un primo passo riuscire a vedere mio figlio. Ma lo vedrò con la mascherina, e lui con la mascherina, e a un metro e mezzo di distanza. Per rispetto di tutti quanti per altro, dovremmo farlo“. La D’Urso è sempre pronta a fare notizia e a dare le giuste direttive a tutti coloro che seguono i suoi programmi, infatti ha di recente anche ospitato il sindaco di Bari Antonio Decaro, per parlare delle nuove disposizioni che entreranno in vigore il prossimo 4 maggio.

La D’Urso, infine, conclude cercando anche di mettersi nei panni dei tanti genitori e di tutti quegli affetti che sono stati lontani per tutto questo tempo: “È ovvio che la responsabilità è di ognuno, perché io immagino una mamma che non vede un figlio e lo va a trovare dopo due mesi… Vai a dirle quando non ti vede nessuno non lo abbracciare o metti la mascherina“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carmine Solmonese

Carmine Solmonese - Una situazione non facile per nessuno, soprattutto per i genitori che non hanno potuto incontrare i propri figli; di certo non sarà semplice non abbracciarsi o guardarsi con indosso una mascherina, ma pur sempre meglio di niente. Ora come non mai bisogna assolutamente non abbassare la guardia e restare sempre vigili, in quanto il pericolo di una ricaduta è davvero alto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!