Asia Argento risponde a Brignano: “Te lo scrivo in romano: sei un gaggio, se te vedo t’acciacco” (1 di 2)

Gossip
Pubblicato il 13 dicembre 2017, alle ore 09:27

Asia Argento risponde a Brignano: “Te lo scrivo in romano: sei un gaggio, se te vedo t’acciacco”

Nelle scorse settimane Asia Argento ha fatto tanto parlare di sé per la sua denuncia contro Weinstein.

La donna ha, infatti, dichiarato di aver subito delle molestie da parte dell’uomo in passato e di aver raggiunto una certa maturità per confessare tutto ed aiutare allo stesso tempo tante altre donne del mondo dello spettacolo e non, a denunciare episodi di violenza come quello che ha subito lei la ragazza.

Fin da subito Asia Argento si è trovata di fronte ad un pubblico che si è diviso in due.

Asia Argento risponde a Brignano: “Te lo scrivo in romano: sei un gaggio, se te vedo t’acciacco”

Da un lato vi erano coloro che la difendevano senza se e senza ma, dal momento che è ingiustificabile la violenza e la molestia di un uomo su una donna, dall’altro vi erano invece tutti quelli che pensavano si trattasse soltanto di un modo come un altro per far parlare di sé e riuscire a riportare il suo nome sulla bocca di tutti.

Dopo la sua denuncia, sono state tante infatti le donne dello spettacolo che hanno deciso di seguire la sua scia di denunciare gli uomini che avevano approfittato della loro voglia di fare carriera per abusare di loro.

Asia Argento risponde a Brignano: “Te lo scrivo in romano: sei un gaggio, se te vedo t’acciacco”

Emma Marrone, una delle voci più belle nate nel talent show di Maria De Filippi, ha apprezzato il gesto di Asia ed ha criticato duramente tutte le donne che, invece, non hanno compreso il valore del gesto dell’attrice.

Fra gli altri personaggi dello spettacolo anche Enrico Brignano ha detto la sua. Il comico romano ha utilizzato, probabilmente in modo improprio, questo fatto di cronaca per fare una delle sue battute comiche durante un’intervista ed in quell’occasione aveva detto “Sappiamo che attraverso Weinstein ha fatto quattro film”.