Iscriviti

Antonio Ricci: "L’overdose di reality ammazza la tv" e spara a zero su "Adrian" e sul caso Corona-Fogli

Antonio Ricci si fa intervistare dal "Corriere della Sera" ed esprime il suo pensiero sulla situazione attuale della TV sia in Mediaset che in Rai, parlando di "Adrian" de "L'Isola dei Famosi" e dei reality in generale.

Gossip
Pubblicato il 12 aprile 2019, alle ore 12:54

Mi piace
12
0
Antonio Ricci: "L’overdose di reality ammazza la tv" e spara a zero su "Adrian" e sul caso Corona-Fogli

Antonio Ricci, l’autore di “Striscia la Notizia“, ha rilasciato una lunga intervista al Corriere della Sera: “Se volete polemiche sono qua” ha esordito così con la sua solita irriverenza. Non si è risparmiato su nessun argomento a partire da Flavio Insinna e la RAI fino ad arrivare a L’Isola dei Famosi con il contestato caso Fogli-Corona.

Ha detto la sua anche sui reality che, secondo il suo punto di vista, stanno monopolizzando il palinsesto della televisione: “i sono tanti modi di fare tv ma spesso si sceglie di dare un gusto unico, puntare solo sui reality è una scorciatoia: genera personaggi e ospiti che occupano le trasmissioni (…) una volta mi corrucciavo, ora ho capito che certe scelte anche quando sembrano illogiche in realtà hanno una logica“.

Antonio Ricci commenta i vari programmi della tv

Ricordiamo che da lunedì 15 aprile Michelle Hunziker e Gerry Scotti torneranno al comando di Striscia la Notizia. La vincente coppa ha condotto anche Paperissima e su questo programma Ricci rivela che: “E’ praticamente quasi gratis. A quanto i taxi che Fabio Fazio paga per avere i suoi ospiti in studio e fa ascolti migliori“. E’ Orgoglioso di come la sua squadra ottenga sempre risultati vincenti, ma ricorda che non ha nessuna esclusiva con Mediaset e al corteggiamento che Freccero, direttore RAI, continua a fargli risponde: “Non ho un contratto di esclusiva con Mediaset quindi nulla mi impedirebbe di lavorare anche a viale Mazzini.

L’intervista verde su Celentano e il suo controverso programma Adrian. A tal proposito Antonio Ricci afferma che il programma di Adriano Celentano non è stato assolutamente capito: “Siete voi che non l’avete capito, Adrian è stato un evento, come fotografare un buco nero” e, passando a parlare de L’Isola dei famosi non può non menzionare il controverso caso Corona- Fogli chi ha creato molto scalpore per il cinismo usato dall’ex re dei paparazzi verso Riccardo Fogli.

Anche le affermazioni di Antonio Ricci sembrano essere ciniche a riguardo, come lui stesso ammette: “Posso dire con cinismo che se il caso Fogli avesse portato ascolti almeno ci sarebbe stata una giustificazione a mettere in piedi una cosa così spietatamente delinquenziale, invece non ci sono stati nemmeno quelli. L’Isola è una trasmissione ormai usurata, lo si capiva dall’anno scorso“.

Infine, chiude l’intervista, dedicando le sue ultime affermazioni a questa Era fondata sui social: “Tutti cercano amore e like, se avete uno come me che cerca rogne dovreste metterlo in una teca: io adoro essere mandato a quel paese“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Antonio Ricci non ha mai avuto peli sulla lingua e non ha mai avuto paura di dichiarare apertamente il suo pensiero sulle varie questioni sia in RAI che in Mediaset. Proprio grazie alla sua schiettezza è riuscito a mettere in piedi un TG chi ha portato la luce anche questioni importanti a livello di politica e cronaca.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!