Iscriviti

Anna Falchi fa infuriare le femministe: "Mi piace che mi fischino per strada"

In una lunga intervista, la popolare attrice e show-girl ha parlato dei suoi vecchi amori, della vita che conduce oggi ma anche del suo rapporto con la bellezza.

Gossip
Pubblicato il 28 aprile 2022, alle ore 19:02

Mi piace
2
0
Anna Falchi fa infuriare le femministe: "Mi piace che mi fischino per strada"

Ascolta questo articolo

Il settimanale “Oggi” ha intervistato Anna Falchi, che si è aperta sulla sua vita e ha anche detto la sua su diversi argomenti di strettissima attualità. Tra questi, il rapporto con la bellezza e la sensualità, di cui è stata una delle indimenticabili esponenti nel cinema e nella televisione italiana, nonché per anni vero e proprio sogno erotico degli uomini del bel Paese. 

Proprio parlando di bellezza, l’attrice ed ex modella si è lasciata andare ad alcune affermazioni che hanno destato l’indignazione di parte del web. Soprattutto delle femministe, che da anni ormai lottano contro il cat-calling, ovvero la pratica tutta maschile di fischiare alle donne per strada in segno di apprezzamento, urlando loro complimenti – molto spesso sconci – e proposte più o meno offensive.

Anna Flachi shock sul cat-calling: “Mia piace ricevere apprezzamenti per strada”

Per la maggior parte delle donne che subiscono questi apprezzamenti pubblici e indesiderati, il cat-calling è una vera e propria molestia, visto che si tratta di attenzioni sgradite, subite e mal tollerate. Molte donne famose, tra cui Aurora Ramazzotti, figlia di Eros e Michelle Hunziker, si sono esposte condannando fermamente il cat-calling e le femministe lottano da anni per sradicare questa usanza tipica del mondo maschile italiano.

Non sembra però dello stesso avviso Anna Falchi, che proprio nell’intervista rilasciata a “Oggi” ha ammesso molto candidamente che non solo il cat-calling non le dà fastidio, ma anzi le piace ricevere fischi e complimenti per strada. Si sente lusingata, soprattutto alla sua età, nel sentirsi ancora desiderata e ammirata per la sua bellezza. “È bello, come mi è successo ieri, sentire un ragazzo che per strada ti fischia dietro e urla Che gnocca!” ha dichiatato l’attrice. 

E ancora: “Ma grazie, gli ho risposto di cuore. Io le donne che si lamentano per il cat-calling non le capisco: se l’apprezzamento è gentile, fa solo piacere. Alla mia età poi!”. Inutile dire che sul web sono subito montate le polemiche, soprattutto da parte delle femministe.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rossella Martielli

Rossella Martielli - Posto che ognuno è libero di fare quello che vuole nel rispetto altrui, la questione è comunque il rispetto: non a tutte le donne fanno piacere gli apprezzamenti e i fischi, soprattutto per strada, e una donna non si può arrogare il diritto di decidere cosa deve o non deve infastidire le altre. Ho trovato molto di cattivo gusto le affermazioni della Falchi, che in verità non mi è mai piaciuta né come show-girl, né come persona.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!