Iscriviti

Amadeus, le sue paure e il modo in cui trascorre la quarantena volontaria

Amadeus ha rilasciato una lunga intervista al settimanale Oggi, al quale ha confidato come sta trascorrendo la sua quarantena, rivelando di avere paura e di essere ipocondriaco.

Gossip
Pubblicato il 19 marzo 2020, alle ore 16:05

Mi piace
11
0
Amadeus, le sue paure e il modo in cui trascorre la quarantena volontaria

Le conseguenze del Coronavirus hanno toccato ogni aspetto della società mondiale, anche quella televisiva, che tenta a tutti i costi di restare a galla, con lo scopo di riportare informazione al pubblico e allo stesso tempo concedere anche attimi di svago e di relax. Le reti televisive, dunque, si ritrovano purtroppo a fare i conti con le sospensioni inevitabili di tanti programmi quotidiani.

Uno dei programmi più rappresentativi della Rai è “I Soliti Ignoti“, condotto da Amadeus, il quale si è trovato costretto a cedere il passo al virus. Il presentatore si trova infatti in regime di quarantea volontaria, ma ha rilasciato una corposa intervista al settimanale Oggi, affermando che da sempre è un autentico ipocondriaco e non ha di fatto vergona di affermare di avere molta paura.

A tal proposito infatti il presentatore afferma: “Ho paura, non mi vergogno a dirlo. Tant’è che ho dovuto bloccare le registrazioni de I Soliti Ignoti […] non c’è la necessità di andare avanti a tutti i costi“. Inoltre Amadeus ha parlato anche della sua prima figlia  avuta nel ’98 durante il suo primo matrimonio  che oggi risiede in Spagna, ed ha affermato: “Mia figlia Alice sta in Spagna e mi ha appena chiamato: ‘Papà, anche qui stanno chiudendo tutto’. Gli spagnoli, ma non solo, osservano quello che sta capitando a noi“.

Inoltre il conduttore ha dichiarato anche di essere stato contattato dal Ministero della salute e si è reso da subito disponibile per le tante campagne di sensibilizzazione della società, invitandoli a restare a casa, nel tentativo di arginare la piaga del Coronavirus che sta affliggendo il Paese.

In ultimo il conduttore rivela come sta trascorrendo le sue giornate in quarantena, insieme a sua moglie Giovanna Civitillo e a suo figlio Josè, facendo due calci al pallone insieme al piccolo nel giardino della sua casa di Roma, guardando qualche serie tv e dando una mano in famiglia nelle solite faccende domestiche, nel tentativo di occupare il tempo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carmine Solmonese

Carmine Solmonese - Non è una situazione bella per nessuno, ma bisogna, ora come non mai, restare uniti e compatti, evitando di uscire di casa se si vuole di fatto combattere il virus, senza lasciarsi sopraffare dall'ansia o peggio ancora dalla noia, che induce le persone ad uscire. Con un po' di spirito di sacrificio, tutto passerà.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!