Iscriviti

Alessia Marcuzzi nella bufera: assembramento in casa sua nella giornata di Pasqua

La conduttrice Alessia Marcuzzi è finita al centro delle critiche, in quanto durante la giornata di Pasqua ha creato un assembramento in casa sua, vietato in questo periodo a causa del Coronavirus, documentato dalla stessa conduttrice.

Gossip
Pubblicato il 15 aprile 2020, alle ore 12:26

Mi piace
7
0
Alessia Marcuzzi nella bufera: assembramento in casa sua nella giornata di Pasqua

La Pasqua è appena trascorsa e si sa, quest’anno è stata accolta in modo differente, con uno spirito differente, in tanti non l’hanno per niente percepita e chi invece non si è sottratto al classico pranzo pasquale, lo ha fatto in solitudine o con i membri del proprio nucleo familiare con i quali si convive. Niente viaggi e soprattutto niente riunioni di famiglia, eppure la Pasqua ha da sempre rappresentato ciò, ma quest’anno il coronavirus ha avuto la meglio.

A causa della quarantena forzata, del rispetto del distanziamento sociale, dell’impossibilità di creare assembramenti o aggregazioni, molti sono i parenti che da tempo non si vedono, ma hanno solo la possibilità di sentirsi e vedersi grazie ai mezzi tecnologici. Ciò non vale però per la conduttrice Alessia Marcuzzi, la quale è finita al centro delle polemiche perché durante la giornata di Pasqua ha ospitato a pranzo i suoi genitori.

Il polverone è stato indirettamente sollevato dalla stessa Marcuzzi. Difatti la conduttrice ha postato sul proprio profilo Instagram una foto con la tavola imbandita per la ricorrenza e soprattutto apparecchiata per un numero di persone superiore rispetto a quello del suo nucleo familiare. I followers hanno notato nell’immediato la cosa e non hanno perso occasione per fargliela notare.

Da lì sono partite piogge di critiche che hanno visto Alessia da sola a difendersi sui social. La Marcuzzi ha provato a spiegare il motivo della tavola apparecchiata per sette, quando in realtà le persone che vivono con lei sono tre: “La tavola è apparecchiata per sette. Noi più i miei genitori che vivono nel palazzo di fronte casa mia e una persona che lavora da me e vive con noi. Quindi? I miei genitori sono usciti a piedi, saranno venti passi da casa loro, per venire da noi“.

Nonostante la Marcuzzi abbia provato a difendersi, i followers non hanno accettato la sua giustificazione e hanno continuato ad attaccarla. Ad essere tirata in ballo è stata anche Selvaggia Lucarelli, la quale nei giorni scorsi aveva denunciato sui social un gruppo di giovani che si era radunato per festeggiare insieme la Pasqua. In merito ad Alessia, Selvaggia non si è pronunciata più di tanto, se non per dichiarare che la conduttrice ha già fornito la sua spiegazione e la speranza e che faccia tesoro delle accuse ricevute.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tonia Sarracino

Tonia Sarracino - Credo che Alessia Marcuzzi abbia dato un cattivo esempio invitando i suoi genitori a Pasqua a casa sua. Il fatto che vivano a 20 passi da lei non vuol dire assolutamente nulla, è necessario rimanere chiusi in casa e non radunarsi nemmeno se si vive a pochi passi di distanza. Sento di accodarmi a tutti coloro che criticano la Marcuzzi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!