Iscriviti

Alda D’Eusanio multata a causa della mascherina rotta

Come riportato da un lungo video pubblicato su Instagram, l'opinionista Alda D'Eusanio si è lamentata sui social network per aver ricevuto una multa a causa di una mascherina rotta.

Gossip
Pubblicato il 15 maggio 2020, alle ore 22:50

Mi piace
5
0
Alda D’Eusanio multata a causa della mascherina rotta

L’opinionista di “Live – Non è la D’Urso”, Alda D’Eusanio, ha pubblicato un lungo video di sfogo sul suo profilo Instagram. In questa circostanza la giornalista ha rivelato che, mentre si trovava in un bar a Roma per prendere un cappuccino, è stata multata dalla Guardia di Finanza dopo un controllo a sorpresa.

La D’Eusanio, in maniera tutt’altro che volontaria, è stata beccata a trasgredire una delle regole imposte dalle norme sul Coronavirus: “Sono appena uscita di casa, entro in un bar a prendere un cappuccino e tre agenti della guardia di finanza mi circondano perché la mia mascherina era appesa così, in quanto mi si era rotta”. Mostrando effettivamente la rottura del laccio della mascherina.

Alda D’Eusanio e le lamentele sui social network

La giornalista si lamenta immediatamente dell’accaduto, dichiarando che ormai un cittadino non è più libero neanche di andare in un bar a sorseggiare un caffè, poiché si ritrova agenti della Guardia di Finanza che vogliono sanzionarlo per il semplice fatto che non si è portato dietro la scorta di mascherine. Ha poi esortato gli agenti a fare i controlli, perchè è giusto, ma senza però opprimere le persone.

La giornalista continua affermando: “Inseguono i cittadini che non sono più liberi neanche di entrare in un bar, di avere la mascherina che si è leggermente cosata. […] Non arriva la cassa integrazione, non arrivano i 600 euro, non arrivano gli aiuti, ma arrivano tre agenti a multare perché ti si è rotta la mascherina”.

Infine nel video dichiara di aver aspettato più di un’ora e mezza prima di ricevere la sanzione da parte degli agenti: “Ma intanto i mafiosi sono stati rimandati a casa per il Coronavirus”. Ovviamente, la D’Eusanio ci tiene a sottolinearlo, è stato messo sottosopra dai finanzieri anche il bar.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Paragoni assurdi e anche abbastanza ridicoli. Non trovo il punto di collegamento tra la sua mascherina e la scarcerazione dei mafiosi, tanto meno non capisco il senso delle lamentele. La mascherina, fortunatamente, è obbligatoria, e non serve portarsi dietro una scorta, ma basta solamente stare attenti a quella che si indossa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!