Iscriviti

Alberto Matano confessa: "Ho subito l’omofobia quando ero adolescente"

Un conduttore e giornalista ampiamente riservato sulla propria sfera privata. Non si conosce molto su Alberto Matano, ma una sua recente confessione ha fatto il giro del web in pochissimo tempo.

Gossip
Pubblicato il 29 ottobre 2021, alle ore 13:48

Mi piace
5
0
Alberto Matano confessa: "Ho subito l’omofobia quando ero adolescente"

Da quanto è stato votato lo stop in Senato dell’iter per l’approvazione del DDL Zan, il disegno di legge contro l’omotransfobia, l’abilismo e la misoginia, numerose sono state le critiche da parte di tutto l’Italia. Personaggi famosi e non hanno infatti ampiamente espresso il proprio dissenso in merito, soprattutto per l’esultanza da stadio consumatasi in Senato, dopo che il decreto è stato stoppato. 

Tra i tanti personaggi famosi che hanno deciso di voler dire la propria in tema, sono scesi in campo vip del calibro di Chiara Ferragni, Alessandra Amoroso e persino il giornalista Alberto Matano. Durante la sua conduzione de La Vita in diretta, il giornalista infatti interviene in merito ai fatti accaduti in Senato, esprimento il suo parere

Alberto Matano: “Ho subito l’omofobia da adolescente”

Ecco infatti cosa ha dichiarato il giornalista in merito alla questione: “Vi devo dire che storie come queste fanno particolarmente male, perché è successo anche a me, quando ero adolescente. L’ho provato sulla mia pelle, quindi so cosa significa. E allora mi auguro che con il contributo di tutti, su un tema così importante, ci possa essere un supplemento di riflessione. Lo dobbiamo anche a quelle persone che abbiamo appena visto“.

Una confessione che, agli occhi di molti, è stata vista come una sorta di coming out, seppur velata, fatta con eleganza. La dichiarazione del conduttore ha fatto in pochissimo tempo il giro del web, facendo quindi piovere immense supposizioni circa l’orientamento sessuale del conduttore.

In effetti Matano è da sempre una persona molto riservata sulla sua vita privata, proprio in una recente intervista, a seguito della domanda circa il suo orientamento, il giornalista rispose: “Non amo categorie, etichette e diffido da chi mette timbri sugli altri. Un individuo va valutato in base all’operato, non al privato“. 

Dopo la dichiarazione sono stati in tanti che si sono complimentati con Matano, da Andrea Vianello a Rita dalla Chiesa, passando per Claudia Adamo, Chiara Giallonardo e Nunzia de Girolamo. Anche su Twitter non sono mancati commenti favorevoli: “Onore ad un Alberto Matano commosso. Credo che non sia stato facile dire alcune frasi davanti a milioni di spettatori. Per fortuna fuori dal Parlamento la vita è avanti, molto più avanti“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carmine Solmonese

Carmine Solmonese - Una dichiarazione audace e allo stesso tempo coraggiosa quella di Matano ma che di sicuro ha saputo smuovere la coscienza sociale di tutti. Al giorno d'oggi è davvero incomprensibile giudicare una persona dal suo orientamento sessuale. Purtroppo la DDL Zan è stato abolito, ma di certo non la mente aperta del popolo italiano.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!