Iscriviti

Aggressione Niccolò Bettarini, lo sfogo del fratello Giacomo: "In 15 contro 1, in giro c’è gente pronta ad ammazzare"

Dopo mamma Simona Ventura e papà Stefano Bettarini, arriva lo sfogo sui social di Giacomo Bettarini, fratello di Niccolò, vittima di tentato omicidio: ecco i dettagli.

Gossip
Pubblicato il 3 luglio 2018, alle ore 10:59

Mi piace
7
0
Aggressione Niccolò Bettarini, lo sfogo del fratello Giacomo: "In 15 contro 1, in giro c’è gente pronta ad ammazzare"

Dopo mamma Simona Ventura e papà Stefano Bettarini, anche il secondogenito dell’ex coppia, Giacomo, ha voluto dire la sua sull’agghiacciante aggressione subita dal fratello Niccolò all’alba della scorsa domenica nei pressi di uno dei più noti locali della movida milanese, procurandogli ben 11 ferite da taglio sparse in varie parti del corpo. 

Anche Giacomo Bettarini, così come fatto anche dai genitori, ha preferito affidare il suo personale sfogo ai social network, pubblicando sui suoi profili un’immagine che lo ritrae al fianco del fratello Niccolò, a corredo della quale poche parole, brevi, precise, concise ed incise che danno ancora più l’idea della gravità di quanto accaduto al fratello. 

Lo sfogo di Giacomo Bettarini

Dopo alcuni giorni dai fatti, trapelano alcune indiscrezioni circa la ricostruzione dei fatti, tra le ultime quella secondo cui Niccolò Bettarini sarebbe stato aggredito perché riconosciuto come figlio di Stefano Bettarini, ex calciatore, e della famosa showgirl Simona Ventura. Grazie alle numerose telecamere e alle testimonianze rese dagli amici del giovane aggredito, gli inquirenti sono giunti alla ricostruzione dei fatti, secondo cui Niccolò sarebbe andato in aiuto di un conoscente, a sua volta aggredito dal branco. 

A corredo delle scatto pubblicato sui social, Giacomo Bettarini dichiara che ad aggredire il fratello è stato un branco: “Erano in 15 contro 1“, persone inferocite pronte a tutto. Dopo ore di interrogatori, ieri sono arrivati i primi quattro fermi, a cui sono seguite le conferme di custodia cautelare. 

Giacomo Bettarini nel suo post sui social lancia un messaggio importante: “In giro è pieno di animali pronti ad ammazzare per qualsiasi c*****a“. Il secondogenito dell’ex coppia Bettarini-Ventura ha centrato la questione, alimentando il dibattito che dopo questa triste vicenda sta spopolando, cioè quello dell’aumento della criminalità diffusa e della gioventù deviata. 

Il fratello di Niccolò Bettarini ha voluto però concludere il suo post con delle parole di affetto e stima nei cofronti del fratello, ma non prima di aver scritto: “Anche se il mondo fa schifo, la vita è bella“. Una saggia, inaspettata quanto amara riflessione di un giovane adolescente dei nostri tempi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Di tante parole dette, scritte e lette sull'aggressione a Niccolò Bettarini, quelle del fratello Giacomo mi hanno colpito di più, perché con poche parole ha centrato i punti della questione, tra i primi quello della mancanza di sicurezza in Italia. Troppa gioventù deviata in Italia, troppa criminalità diffusa, troppe incertezze per una gioventù che desidera solo di vivere spensieratamente i propri anni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!