Iscriviti

Xbox Series S: svelata la consolle next gen low cost di Microsoft

Microsoft ha ceduto (secondo alcuni non del tutto controvoglia) alle pressioni dei leaker, ammettendo diversi dettagli sulla nuova consolle Xbox Series S, versione depotenziata della next gen Series X, ammettendone anche il prezzo ufficiale.

Games
Pubblicato il 9 settembre 2020, alle ore 11:24

Mi piace
7
0
Xbox Series S: svelata la consolle next gen low cost di Microsoft

In seguito al rilascio di una corposa fuga di informazioni, Microsoft ha rotto gli indugi e ammesso l’esistenza della consolle depotenziata Xbox Series S, mostrandone il design, confermandone alcune specifiche, e finendo anche con l’annunciarne il prezzo, 299 euro, spiegando che, causa i costi del processore, l’economicità del prodotto non ha potuto spingersi oltre, all’insegna di un prezzo ufficiale comunque molto competitivo visto che, grosso modo al prezzo di una Xbox One X ricondizionata, si ottiene una next gen con architettura rinnovata e processore più performante.

Mettendo assieme le indiscrezioni del leaker WalkingCat e quelle del portale Tweak Town, emerge che la versione light della Xbox Series X, in uno chassis molto più compatto (meno di 2 litri) dalla forma di un vecchio giradischi rovesciato, o di un altoparlante, comprenderà la medesima CPU Custom a 7 nanometri realizzata da TSMC, con architettura octacore (3.8 GHz) Zen 2, e la medesima GPU Navi RDNA 2.0 che, però, forse come scarto di produzione difettato dalla consolle madre, avrà solo 20 compute unit da 1.550 MHz (4 TFLoPS) in luogo delle 52 a 1852 MHz (12.15 TFLoPS) della Xbox Series X.

La RAM, DDR6, ammontante a 16 GB (10+6) nella Series X avrà un unico quantitativo, da 10 GB: lo storage, SSD, conserverà il medesimo controller sulla Series S, anche se in supporto di una capienza minore. Mancherà anche il supporto ottico, ed il raytracing sarà soggetto a qualche limitazione rispetto alla X Series X: in compenso, vi sarà il Variable Rate Shading ed il refresh rate variabile.

Secondo quanto emerso sinora, grazie alla conferma ufficiale di Microsoft, a livello di output visivo, la consolle depotenziata Xbox Series S sarà in grado di raggiungere una risoluzione di 1440p ad un massimo 120fps (sebbene per DDay ciò si tradurrà nelle più realistiche rese da 1440p@30 Hz e 1080p@60 Hz, quindi con enorme beneficio dei milioni di utenti che ancora possiedono una TV FullHD) che raggiungerà il 4K nativo solo nei contenuti multimediali, stante che per i giochi si procederà con l’upscaling.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Caspita. Il prezzo è davvero ottimo: certo dispiace per l'assenza del lettore ottico ma, in fondo, in un’epoca in cui tutto viaggia per streaming, se ne sentirà poco la mancanza. Quanti portatili, d'altronde, oggi giorno hanno un combo ottico? La forma, personalmente, mi sembra molto più carina della versione standard e, sotto di essa, 4 teraflops al posto di 12, 6 GB di RAM in meno, non dovrebbero pesare più di tanto: il proposito è di introdurre il Game Pass di Xbox, vera miniera d'oro, nelle dimore domestiche dei gamers e, quindi sotto le mentite spoglie di un Cavallo di Troia, Xbox Series S è un progetto perfettamente concepito.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!