Iscriviti

Ricordate Prey? Il gioco successo del 2017 torna con "Prey: Mooncrash"

Prey, il titolo di azione di grande successo del 2017, torna in auge con "Prey: Mooncrash", con quella che risulta essere molto di più di una semplice espansione: un titolo ricco di modalità di gioco e di possibilità.

Games
Pubblicato il 6 luglio 2018, alle ore 19:40

Mi piace
9
0
Ricordate Prey? Il gioco successo del 2017 torna con "Prey: Mooncrash"

Prey, il titolo di azione di grande successo del 2017, torna in auge con “Prey: Mooncrash”, con quella che risulta essere molto di più di una semplice espansione, un titolo ricco di modalità di gioco e di possibilità, stavolta localizzato sulla Luna, abbandonando i corridoi dedalici della stazione spaziale Talos I. Gioco sempre disponibile per PC e consolle.

In “Prey: Mooncrash” cambia il protagonista, Peter, un hacker che lavora sulla Luna, al posto di Morgan Yu. Ci sono in totale cinque sopravvissuti sul satellite della nostra madre Terra e, ottima idea dei programmatori di Arkane Studios, si seguirà il cammino parallelo di queste cinque vite da portare al sicuro sul nostro pianeta di origine.

Le modalità di gioco sono molto diverse, partendo dalla modalità Nuova Partita+, che permette a chi non ha comprato Prey di rigiocarlo dall’inizio, aggiungendo quanto si trova di nuovo in “Prey: Mooncrash”: infatti, per chi acquista in digital download, c’è una versione Deluxe che comprende Prey e questo nuovo capitolo ad un prezzo molto scontato.

La modalità Storia permetterà di giocare seguendo, appunto, le cinque storie parallele di questi sopravvissuti, vivendo un’esperienza narrativa unica, dettagliatissima, in cui non mancheranno comunque i momenti di azione. La storia è stata elaborata come meglio non si potrebbe e coinvolgerà chi vi gioca dall’inizio fino alla fine, con il livello d’allerta sempre più alto.

La modalità Sopravvivenza, invece, basa tutto aggiungendo nuovi particolari, come il livello di ossigeno e quello di sanguinamento, da fermare con l’applicazione di medicamenti e medicinali. Chiaramente, i mostri saranno sempre in giro a rendere il tutto maledettamente complicato, cercando di colpire sempre quando sarete più indifesi.

I nemici saranno come sempre le solite orde degli alieni Mimic e Typhon: la ricetta di base del capitolo originale di “Prey”, con in più lo Squalo Lunare, una terribile creatura che, già dal nome, fa trasparire tutta la sua pericolosità e la minaccia alla sopravvivenza che si sentirà quando esso sarà nei paraggi.

Il gioco promette spettacolo nelle sue tre diverse nuove modalità, lasciando ancora da parte, ma solo per ora, la modalità multiplayer, che sarà presente in un pacchetto scaricabile previsto per il tardo autunno. La completezza del gioco permette di divertirsi per ore e ore in modo sempre molto variegato.

Con una grafica sempre ben realizzata, come il resto del modello tecnico, “Prey: Mooncrash” continua ad avere la sua unica pecca nei tempi di caricamento, troppo pesanti per un gioco così ricco di sconfitte, lasciando quindi ancora scoperto l’unico punto negativo di uno dei giochi dell’anno 2017.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - "Prey: Mooncrash", come il suo capitolo principale e predecessore, centra di nuovo del segno, con quello che è molto di più che un DLC: un gioco completo con tre nuove modalità tutte da provare. La più interessante è senza dubbio quella Storia, che segue con una narrazione senza precedenti per un gioco d'azione le vite di cinque sopravvissuti da portare tutti in salvo sulla Terra. Gli ambienti lunari, scenario di "Prey: Mooncrash", sono tutti realizzati con tantissimi dettagli e le modalità di gioco sono tutte variegate e molto divertenti, centrando nel segno. Unico punto negativo: gli eccessivi tempi di caricamento. "Prey: Mooncrash" ottiene - per tutti questi parametri positivi - il massimo dei voti, cinque stelle su cinque.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!