Iscriviti

Pixel Lab: il retrogaming abbraccia i cabinati con le proposte dell’italiana Pixel Lab

L'estate segna una nuova tappa evolutiva del retrogaming, con le proposte promozionate dell'italiana Pixel Lab che, nell'allietare le calde giornate a suon di retrogaming, ha presentato un vero cabinato con Raspberry (e giochi emulati), oltre a un bartop smart

Games
Pubblicato il 11 luglio 2019, alle ore 13:19

Mi piace
6
0
Pixel Lab: il retrogaming abbraccia i cabinati con le proposte dell’italiana Pixel Lab

La moda del retrogaming, nata con varie miniconsolle, col passare del tempo ha contagiato anche il mondo dei cabinati (basti pensare al Neo Geo Mini, di recente scontato a 79.99 euro), un tempo ricettacolo di arcade spesso esclusivi accessibili solo recandosi nelle sale giochi dei bar: proprio in questo ambito, l’italiana Pixel Lab, specializzata nel portare in casa la magia degli anni ’80 e ’90 con consolle, cabinati, e semi-cabinati da tavolo (i bartop), ha annunciato la promozione di due interessanti piattaforme da gioco, in sconto sino al 31 Agosto.

Il primo prodotto è un cabinato smart a dimensione naturale, in scala 1:1, rappresentato da un “Cabinato con Raspberry”. Esteriormente è formato da una struttura in legno con pareti, spesse 18 mm, stabilizzate (da barre, tiranti, e perni), con motivi grafici stampati su richiesta con tecnologia PVC Forex

In basso è presente una pedaliere in lamiera texturizzata con bugnatura mentre, in cima, campeggia – assieme ad una grafica prestampata – un frontale retroilluminato a protezione del display, un monitor da 19 pollici con aspect ratio a 4:3, sito dietro un vetro protettivo visarm, con l’utente che potrà sfruttare, sulla plancia di comando (schermata da un film in plexiglass di 3 mm), 20 tasti (10 per concorrente, compresi i pad direzionali ed i pulsanti con switch professionali): sempre in esterna, non mancano degli speaker stereo con audio, amplificato, regolabile.

All’interno di questo cabinato, scontato di 41 euro, a 849 euro, opera un computer singleboard Raspberry provvisto di 128 GB di archiviazione, capace di emulare fino ai giochi della prima PlayStation.

“Arcade Consolle”, alimentata a 5V, consiste invece in una plancia stand-alone, realizzata con gli stessi materiali, accortezze, e personalizzazioni grafiche del cabinato completo, indicata per sfruttare la medesima dotazione di pulsanti sui giochi riprodotti sullo schermo della propria TV, collegata via HDMI, senza preoccuparsi di eventuali perdite nella resa visiva, stante la capacità dell’hardware interno, ancora impostato su una scheda Raspberry da 128 GB, di auto-adattare il flusso video a ogni tipo e formato di schermo o televisione. In questo caso, oltre che sullo spazio, si risparmia anche sul prezzo finale, qui ulteriormente scontato a 299 euro (in luogo dei normali 329). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Oh che belli! Ricordo ancora i cabinati da bar, specie quelli della sala bowling dove andavo da piccolo, proprio per giocare ad alcuni arcade che, complici la scarsa diffusione occidentale di SNK, era assai difficile trovare in forma di consolle. Chi è nostalgico di quell'epica, senz'altro apprezzerà il modello di Pixel Lab in dimensione reale mentre, volendo risparmiare qualche euro, e non disponendo dello spazio sufficiente, sarà anche possibile accontentarsi del bartop che, sostanzialmente, ha le stesse specifiche tecnico-computazionali del modello standard, sebbene vada collegato alla TV di casa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!