Iscriviti

Nintendo chiude definitivamente il WiiShop: con esso, potrete dire (quasi) addio anche ai vostri contenuti digitali

Come dichiarato tempo fa, Nintendo ha interrotto tutti i servizi legati al WiiShop. Tra non molto, inoltre, non sarà più possibile scaricare nuovamente i contenuti digitali acquistati in precedenza.

Games
Pubblicato il 2 febbraio 2019, alle ore 11:01

Mi piace
4
0
Nintendo chiude definitivamente il WiiShop: con esso, potrete dire (quasi) addio anche ai vostri contenuti digitali

Non è una novità, di certo, l’intenzione da parte di Nintendo (meno focalizzata di un tempo sulle consolle) di voler interrompere qualunque servizio che possa essere legato al WiiShop, il negozio digitale disponibile in tutte le console Wii. Si tratta di un percorso che l’azienda nipponica ha già iniziato da svariati mesi (per fare un semplice esempio, da Marzo scorso non è più possibile ricaricare l’account con ulteriori punti, ossia con il credito virtuale) ma che, tra qualche tempo, potrebbe fare un ulteriore passo importante.

Nel corso del 2019, non si potranno più scaricare i contenuti acquistati su WiiShop

Il prossimo passaggio previsto da Nintendo, il quale diverrà realtà nel corso di quest’anno, sarà l’impossibilità di scaricare nuovamente i titoli acquistati in passato sul WiiShop. Per la maggior parte delle piattaforme digitali, quando un utente disinstalla un titolo acquistato presso di esse può procedere, in un secondo momento, al suo riscaricamento senza ulteriori costi aggiuntivi.

Ebbene, tale possibilità sembra che sarà inibita da Nintendo nel corso dei prossimi mesi (sebbene non sia stata ancora dichiarata una data ufficiale su questo aspetto). Di conseguenza, se qualcuno vorrà giocare ad un titolo ‘retrò’, magari per NES, potrà rivolgersi al Nintendo Switch Online presente, per l’appunto, sull’ultima console ibrida presentata da Nintendo.

Con il tramonto di WiiShop, è più chiaro il concetto di ‘servizio’ legato al videogioco

La chiusura ufficiale del WiiShop mette in luce, ora più che mai, il concetto di servizio nel mondo dei videogiochi. Si è sempre dibattuto sull’effettiva proprietà dei titoli acquistati digitalmente, sebbene i termini di servizio legati al WiiShop fossero molto chiari (non si acquista un titolo a tempo indeterminato, ma solo una licenza di utilizzo). Un’ipotesi, mai affermata fino ad adesso da Nintendo, poteva consistere nella possibilità di scaricare i titoli acquistati precedentemente nel WiiShop dall’attuale Nintendo Switch Online.

Tale politica, però, non è troppo familiare con Nintendo e, con ogni probabilità, sarà necessario procedere per la seconda volta all’acquisto di uno stesso titolo videoludico senza che siano aggiunti ulteriori contenuti ad esso. C’è da dire, inoltre, che in questo campo lo shop online di Switch deve migliorare parecchio: al momento attuale si contano solamente 31 giochi per NES che, rispetto al catalogo del WiiShop, sono davvero pochi. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabio Attardo

Fabio Attardo - La chiusura del Nintendo WiiShop ha chiarito, e questa volta nella pratica, il concetto di servizio legato al mondo dei videogiochi. Non importa quali titoli una persona abbia acquistato: se lo stesso sarà cancellato dalla memoria della console (Wii, in questo caso), lo si avrà perso per sempre. Il dibattito su questo tema è più aperto che mai e, per questo motivo, non possiamo che aspettarci ulteriori sviluppi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!