Iscriviti

Jump: arriva il Netflix del gaming focalizzato su titoli indipendenti di qualità

Non sempre è necessario spendere grosse cifre, e dotarsi di tanto storage, per giocare a sazietà, con titoli di grande qualità: con Jump, al prezzo di 10 dollari al mese, si hanno a disposizione sempre giochi sulla cresta dell'onda, e di tipo indie.

Games
Pubblicato il 20 settembre 2017, alle ore 13:34

Mi piace
9
0
Jump: arriva il Netflix del gaming focalizzato su titoli indipendenti di qualità

I giochi attuali, bellissimi, sono sempre più impegnativi, sia per le spese imposte ai videogiocatori, che per la quantità di spazio occupato in locale, sui computer, le consolle, e i device mobili. Proprio per ovviare a queste problematiche sono sorte diverse piattaforme che, al prezzo di un abbonamento mensile, consentono di giocare a tutti i titoli che si preferisce (una sorta di “all you can play”): “Jump“, servizio ancora in fase di lancio, si propone di fare proprio questo, ma con più qualità e focalizzandosi sul mondo “indie.

Di piattaforme per il gaming via streaming, ve ne sono già alcune: GameFly, oltre a spedire videogiochi in DVD via posta (sempre su abbonamento mensile), ha anche attivato una sezione di cloud gaming, che va ad affiancarsi ad altri pezzi grossi della videoludica già presenti in questo mercato, basti pensare a realtà come Steam, Xbox Game Pass, e Origin Access. Peccato che quasi tutte queste piattaforme (tranne Gamee, focalizzata sui giochi endless, e con una spiccata componente social) facciano costanti infornate di molti titoli, di vario genere, senza lasciare molta visibilità ai videogame di maggior qualità e pregio.

Jump, focalizzata prevalentemente sui videogiochi indipendenti, ha aperto alle registrazioni la sua piattaforma di gaming via streaming proponendo – in partenza60 titoli tra cui capolavori come “Along the Edge”, “Pony Island”, “Mirrormoon EP”, “The End is Nigh” (l’acclamato titolo di Edmund McMillen), e “Super Win The Game” (platform in stile retro).

Ogni mese, poi, verranno aggiunti solo 10 nuovi titoli, anche di non fresca uscita, selezionati in base al successo nelle vendite, ai premi vinti, ed alle votazioni (alte) ottenute dagli utenti: in questo modo, sarà ben difficile che un videogame meritorio venga sepolto da una massa di nuovi giochi di non meglio definito valore.

Sarà possibile orientarsi tra i giochi per categorie, in base allo stile del gaming, e tenendo conto dei suggerimenti offerti: si accede, per ora solo da PC, Linux, e Mac (prossimamente anche da consolle e visori VR), pagando un abbonamento mensile di 9.99 dollari (con 14 giorni di trial iniziale gratuito, senza richiesta di carta di credito), e si ha diritto a cimentarsi in giochi completi, senza pubblicità, contenuti complementari da scaricare, o acquisti in app a tradimento.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ricordo di aver apprezzato molto la piattaforma Gamee, per la frenesia dei giochi proposti, e la sua componente social. Simile, ma orientato al mondo indie, e con una certa "fissa" per la qualità, ora è disponibile - invece - Jump, che propone titoli molto divertenti e curati stilisticamente, divisi per categorie, e cercabili grazie a svariati filtri (e suggerimenti). Volendo fare un paragone, è qualcosa di molto simile a quanto avviene, in ambito musicale, con Spotify e, in ambito multimediale, con Netflix.

Lascia un tuo commento
Commenti
Alex Cattaneo
Alex Cattaneo

20 settembre 2017 - 21:33:18

Bellissimo semprenusato anche io

0
Rispondi