Iscriviti

Gli 80€ per i videogiochi non sono certezza: Pachter rassicura i videogiocatori

Dall'annuncio delle varie console next gen è sorto il problema che riguarda i prezzi dei videogiochi per queste nuove piattaforme. Il prezzo sarebbe dovuto aumentare ma, Patcher, noto analista del mercato videoludico, rassicura chiarendo determinati particolari.

Games
Pubblicato il 20 ottobre 2020, alle ore 10:42

Mi piace
9
0
Gli 80€ per i videogiochi non sono certezza: Pachter rassicura i videogiocatori

L’attesa per le nuove console next gen si fa sempre meno ardua. In molti aspettano le nuove console, chi la PlayStation 5, chi la Xbox Series X, e c’è chi invece non sa ancora da che parte schierarsi. La “Civil War” delle console è sempre stata argomento di molte dispute e confronti, che hanno saputo arricchire e divertire molti utenti.

In molti aspettano l’uscita della nuova Xbox, la quale dovrebbe uscire l’undici Novembre 2020, mentre altri dovranno aspettare un po’ di più per l’uscita della PlayStation 5, la cui data d’uscita è fissata per il 19 Novembre 2020. L’uscita delle nuove console è un avvenimento importante per un videogiocatore, ma ciò che rende ancor più importante sono i titoli che quest’ultimo potrà giocare sulle nuove piattaforme che verranno messe a disposizione.

In molti sono i titoli che sono stati mostrati ancor prima dell’uscita delle nuove console, creando molto scalpore e impazienza in molti utenti. Tuttavia ogni rosa ha le sue spine, e se dobbiamo parlare dei nuovi titoli, anche questi ultimi stanno creando non poco malcontento. Il problema della questione risulterebbe nell’eventuale aumento di prezzo sul mercato. 

Alcuni publisher hanno deciso di aumentare il prezzo dei propri titoli, passando dai classici 60/70€, fino ad arrivare a 80€. Un esempio di tale manovra lo notiamo in Take Two, nota azienda videoludica che è stata la prima ad aumentare il prezzo di uno dei titoli più aspettati dagli amanti del Basket, ovvero NBA 2K21.

Purtroppo l’aumento del prezzo non è di certo la novità dell’ultimo momento. Durante le varie presentazioni, la stessa Sony ha annunciato che il prezzo dei nuovi titoli in uscita avrebbero riscontrato un aumento di prezzo sul mercato. Tuttavia Sony non ha specificato che l’aumento del prezzo sarebbe stato permanente, preferendo precisare che tale cambiamento sarebbe avvenuto solo per un breve periodo iniziale

Un’ulteriore rassicurazione arriva da Michael Patcher, noto analista del settore videoludico. Durante l’intervista alla testata GamingBolt, Patcher si è schierato con i videogiocatori, rassicurandoli che, per quanto riguarda i titoli proposti dalla Microsoft, non presenteranno un rincaro, almeno che l’azienda non aumenti i costi dei titoli a 80€. Patcher assicura ulteriormente spiegando che l’aumento dei titoli, fino a un prezzo di 80€, risulta molto sconvenevole e sconsigliato dalle varie aziende del settore. Purtroppo l’argomento rimane ancora incerto, e bisognerà aspettare e osservare come si svilupperà la situazione per comprendere meglio la questione. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Nicola Ivu

Nicola Ivu - Purtroppo la questione risulta ancora molto vaga e incerta. L'aumento dei prezzi non è sicuro, bisognerebbe aspettare e vedere come si svolgerà la situazione in futuro. Tuttavia, dato che le stesse aziende sconsigliano l'aumento dei prezzi dei nuovi titoli, è molto probabile che tale rincaro avvenga solo in una fase iniziale. C'è anche da considerare il fatto che dal 2021 ci sarà la possibilità di utilizzare il nuovo Unreal Engine 5, creato appositamente per le nuove piattaforme next gen di prossima uscita. Vedremo quante aziende utilizzeranno questo nuovo motore di creazione per i videogiochi, e se il suo utilizzo sarà il motivo decisivo che fisserà una volta per tutte l'aumento dei prezzi o non avrà proprio voce in capitolo. Aspettiamo e vediamo come si svolgerà la situazione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!