Iscriviti

I Lego al cioccolato che arrivano dal Giappone

Dall'idea originale di un designer giapponese arrivano i Lego al cioccolato, che riducono così i rischi legati ad un potenziale ingerimento di questi, da parte dei bambini più piccoli

Design
Pubblicato il 2 settembre 2014, alle ore 16:02

Mi piace
1
0
I Lego al cioccolato che arrivano dal Giappone

I Lego, i famosi mattoncini assemblabili colorati di ogni dimensione, possono essere considerati a pieno titolo, da svariate generazioni di bambini e genitori, tra i giocattoli più amati al mondo. I Lego sono nati in Danimarca nel 1949 dalla mente di Ole Kirk Christiansen, che inizialmente svolgeva la professione di falegname. Nel corso degli anni, si sono “evoluti” sempre più, fino a dare origine ai più moderni Lego Technic, Lego Disney, Lego Batman, Lego Harry Potter, Lego Star Wars e Lego The Lord of the Rings. Chi di noi non ci ha giocato almeno una volta?!

Nonostante i Lego siano un gioco educativo, semplice, intuitivo e stimolante per l’immaginazione dei più piccoli, questi sono spesso sconsigliati, a causa del forte rischio di essere ingeriti.

Il designer e artista Akihiro Mizuuchi, del gruppo Sparebutton, ha deciso però di far stare tranquilli i genitori sotto questo punto di vista, creando i Lego commestibili. Quest’idea ha già reso noto in tutto il mondo il designer, il quale non ha dimenticato di stampare sulla superficie di ogni mattoncino il logo del produttore danese. Per presentare l’idea, ha realizzato degli orsacchiotti e dei robot colorati di Lego commestibili. Akihiro Mizuuchi, così facendo, ha reso il gioco ancora più interessante, o per meglio dire “invitante”, dal momento che i nuovi Lego sono fatti di cioccolato. Si tratta infatti di piccole barrette di cioccolato incastonabili. I gusti utilizzati (e quindi i colori) sono quattro: cioccolato al latte, cioccolato fondente, cioccolato bianco e cioccolato alla fragola. Ma, secondo alcune indiscrezioni, l’ideatore dei Lego commestibili sarebbe già al lavoro per realizzare anche varianti blu e verdi dei mattoncini.

L’unica pecca di questa innovazione, riportata per correttezza anche sulla scatola, è legata al fatto che il cioccolato si sciolga. Dunque il tempo a disposizione per realizzare le costruzioni è abbastanza limitato, soprattutto in estate, quando le temperature sono più elevate. E inoltre, proprio perché il cioccolato si scioglie, potrebbero sporcare, e non poco, gli ambienti.

I mattoncini commestibili stanno comunque già andando a ruba in Giappone. Chissà se questa novità diventerà un successo anche a livello mondiale.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!