Iscriviti
Venezia

Venezia 75, il secondo film italiano in concorso e le altre pellicole

La Mostra del Cinema di Venezia ha presentato il secondo film italiano in concorso, del regista Minervini, sulle comunità afro e indo americana. Inoltre sono stati anche presentati il film tratto dal libro di Elena Ferrante e la pellicola di Audiard.

Cinema
Pubblicato il 3 settembre 2018, alle ore 13:19

Mi piace
5
0
Venezia 75, il secondo film italiano in concorso e le altre pellicole

Dopo “Suspiria” di Luca Guadagnino, che ha ottenuto moltissimi applausi e qualche dissenso, alla Mostra del Cinema di Venezia è stato presentato il secondo film italiano in concorso. Si tratta di “What you gonna do when the world’s on fire?” del regista Roberto Minervini. Ecco come ne parla il regista raccontando anche un fatto drammatico e terribile accaduto durante le riprese.

La pellicola è un documentario su quanto accade nel Mississippi tra razzismo, povertà, guerre tra band, ma anche con l’arrivo dei Black Panther. Una pellicola girata in una atmosfera difficile e pesante, dal momento che oltre ad aver girato in mezzo alla miseria e al disagio, durante le riprese a New Orleans hanno addirittura sparato alla troupe, proprio come ha raccontato lo stesso regista.

Durante la presentazione del film il regista si è commosso, raccontando che la polizia ha sparato anche verso la troupe, la quale ha però sentito il bisogno di andare avanti e continuare con le riprese, nonostante il precario contesto in cui si operava; la troupe ci teneva a raccontare la realtà in cui si muovono le comunità afro e indo americana di New Orleans. Il desiderio di far sapere cosa accade è stato più forte di tutto, anche dei proiettili.

Oltre a questo documentario, ieri è stata anche l’occasione per presentare il film “L’amica geniale”, tratto dal romanzo omonimo di Elena Ferrante. Il film è fuori concorso ed è diretto da Saverio Costanzo, mentre la produzione è affidata a Paolo Sorrentino, presente a Venezia durante la proiezione del film. Oltre a Saverio Costanzo e Paolo Sorrentino vi erano anche gli interpreti del film: Elisa Del Genio, Ludovica Nasti, Margherita Mazzucco e Gaia Girace.

E’ stata presentata anche una pellicola in lizza per il Leone d’Oro. Si tratta di “The sisters brothers”, del regista Jacques Audiard, che ha nel cast delle stelle del calibro di Joaquin Phoenix, John C. Reilly, Jake Gyllenhaal e Riz Ahmed. Secondo il regista il film è più una fiaba o un romanzo di formazione che un vero e proprio western.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Deve essere molto interessante il film di Minervini sulle comunità indo e afro americana, un modo per conoscere queste due civiltà e capire meglio i loro usi e costumi. Non mi entusiasma molto il film tratto da "L'amica geniale", dal momento che il libro della Ferrante è stato, per quanto mi riguarda, una delusione: poco coinvolgente e ripetitivo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!