Iscriviti

Una fetta di pizza per una sana colazione, parola di nutrizionisti americani

Sembra una notizia assurda ma ci sono tanti studi dietro: basta una fetta di pizza per fare una colazione sana. Questa nuova "direttiva" arriva dai nutrizionisti americani.

Benessere
Pubblicato il 6 febbraio 2018, alle ore 16:57

Mi piace
35
0
Una fetta di pizza per una sana colazione, parola di nutrizionisti americani

La nutrizionista americana Chelsey Amer ha spiegato come una fetta di pizza può costituire una colazione sana rispetto alla classica tazza di latte con i cereali. A noi italiani, che seguiamo la dieta mediterranea, può sembrare una notizia assurda ma se si guardano i perchè non sembra proprio una cattiva idea.
Mettendo a confronto una fetta di pizza con una tazza di latte con i cereali il valore calorico è quasi lo stesso.

Il problema risiede nei cereali che contengono anche zuccheri raffinanti, quindi quelli più dannosi per la nostra salute e, oltre ad avere grassi non salutari, non hanno proteine; la pizza invece non contiene zuccheri raffinati, ma bisogna comunque fare attenzione a quale si consuma.
Secondo la Amer, è da preferire una sola fetta di pizza realizzata, possibilmente, con farina integrale e farcita con verdure grigliate, questi ingredienti sono certamente quelli che rendono la pizza più salutare rispetto a latte e cereali.

La nutrizionista Amer conferma la sua tesi affermando che una fetta di pizza ha più proteine, rispetto a latte e cereali, e, inoltre, è capace di renderci più sazi fino all’ora di pranzo.

A dare ragione alla colazione all’italiana e controbbattere la fetta di pizza della nutrizionista Amer. è un’altra nutrizionista americana, Priya Tew, che afferma che i biscotti integrali sono ricchi di fibra e più salutari rispetto alla pizza a colazione, affermando che è un bene integrare la colazione con frutta e yogurt, proprio ciò che ci consigliano i nutrizionisti italiani.

I nutrizionisti italiani, infatti, sanno bene che non è detto che i cereali e biscotti siano peggio della pizza, la cosa importante è nella scelta di quali acquistare e consumare: certamente i cereali americani sono spesso agglomerati super colorati e zuccherosi, cosa ben differente dai fiocchi d’avena, crusca o i cereali più semplici presenti nel commercio italiano. E anche loro ci consigliano di integrare la colazione con yogurt e frutta fresca per renderla un pasto completo e adatto ad iniziare bene la giornata con energia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rita Serretiello

Rita Serretiello - Appena alzata non riuscirei proprio a mangiare una fetta di pizza, né altre cose che non siano biscotti o cereali. Però ovviamente i cereali e i biscotti italiani sono ben diversi da quelli americani che spesso sono di forme e colori che si vede lontano un miglio quanti ingredienti chimici hanno. Noi italiani abbiamo una discreta cultura culinaria che ci permette di non mangiare cose che contengono troppi ingredienti artificiali nell'etichetta, quindi sappiamo distinguere le varie cose anche nelle merendine industriali, infatti alcune schifezze americane non esistono in Italia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!