Iscriviti

Soffri di artrosi cervicale? Consigli per una corretta igiene del sonno

Moltissime persone soffrono di artrosi cervicale e presentano dolore al collo, rigidità e vertigini specie al risveglio, vediamo come è possibile risolvere il problema attraverso un corretto modo di riposare e dei rimedi del tutto naturali

Benessere
Pubblicato il 18 aprile 2014, alle ore 15:51

Mi piace
0
0
Soffri di artrosi cervicale? Consigli per una corretta igiene del sonno

Moltissime persone, giocavi e anziani, soffrono di disturbi al tratto cervicale della colonna vertebrale. Dolore al collo, capogiri, rigidità mattutina ai muscoli del collo e formicolii alle braccia o alle mani sono segni di una patologia molto diffusa al giorno d’oggi: l’artrosi cervicale.

Questa patologia è causata molto spesso da tensione e stress che determinano contratture ai muscoli del collo e da una cattiva postura specie per chi passa molte ore seduto ad una scrivania magari scrivendo al computer. I disturbi, poi sono aggravati dagli sbalzi di temperatura perché il muscolo è molto sensibile alle variazioni termiche e reagisce contraendosi in maniera anomala. Questa contrazione fa si che si manifesti il dolore e la rigidità che nei casi più gravi causa delle posizioni anomale delle vertebre cervicali che con il passare del tempo si ammalano di artrosi. E i sintomi peggiorano sempre di più.

La prima cosa da fare se si soffre di questo disturbo è riposare adeguatamente i muscoli del collo durante il sonno. La posizione in cui si dorme è fondamentale per l’insorgenza o il peggioramento di questi disturbi.

Se si dorme a pancia in giù, l’unica cosa da fare è… imparare a dormire in un’altra posizione! Questa postura durante il sonno, infatti, determina la contrazione di un lato della muscolatura e il rilasciamento della parte opposta e ciò provoca tensioni sia alla muscolatura che alle vertebre. E’ quindi necessario dormire supini o su un fianco e scegliere di conseguenza il cuscino più adatto. Nel caso si dorma supini è necessario procurarsi un cuscino molto basso in maniera da tenere allineata la colonna vertebrale con la testa non troppo sollevata: il cuscino ideale è di piuma o piumino o i cuscini di supporto al collo ma con imbottitura rimovibile per adattarli alla curva del proprio collo. Nel caso invece si dorma sul fianco è necessario un cuscino più duro e quindi con imbottitura sintetica che permetta l’allineamento della colonna vertebrale e non una posizione del collo inclinata da un lato. Ottimo anche il cuscino di supporto al collo.

E’ necessario, poi, curare molto la qualità del sonno, riposando in un ambiente sereno, non troppo caldo e alla larga dai rumori molesti. Per rilassare la muscolatura e riposare meglio è consigliata una tisana così composta: Panax quinquefolium 2 parti,- Astragalus mongolicus 2 parti,  Angelica sinensis (Dong quai) 2 parti,  Ginko biloba 1 parte,  Cimicifuga racemosa (Black cohosh) 1 parte,  Passiflora incarnata (Passion flower)1/2 parte,  Betonica officinalis (Wood betony) 1/2 parte,  Matricaria chamomila (Chamomile) 1/2 parte,  Zizyphus sativa (Jujube red dates) 1/2 parte. Consultate un’erboristeria di fiducia. Tenere in infusione due cucchiai per 5 minuti in acqua bollente e bere la sera.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!