Iscriviti

Perdere il grasso ostinato con la carb cycling

Come possiamo eliminare gli inestetismi dovuti al grasso in eccesso? Ci può essere di grande aiuto un metodo di suddivisione dei carboidrati all'interno della settimana, molto usato da bodybuilder e sportivi, chiamato carb cycling.

Benessere
Pubblicato il 4 febbraio 2017, alle ore 22:32

Mi piace
32
2
Perdere il grasso ostinato con la carb cycling
Pubblicità

La prova costume non è ancora alle porte, ma meglio portarsi avanti ed arrivare in buona forma per l’estate. Come possiamo eliminare gli inestetismi dovuti al grasso in eccesso?

Maniglie dell’amore, culotte de cheval, grasso localizzato non sono facili da buttare giù. Sappiamo che una dieta sana ed il giusto allenamento costituiscono una buona percentuale della nostra remise en forme, ma spesso non ci bastano ad ottenere i risultati desiderati.

Esiste un metodo di suddivisione dei carboidrati all’interno della settimana – molto usato da bodybuilder professionisti ed amato dagli sportivi – chiamato carb cycling.

La carb cycling è, come si evince dal nome, un’impostazione dietetica che si basa sulla ciclizzazione dei carboidrati. Il nostro piano alimentare settimanale sarà quindi strutturato in giornate con carboidrati bassi (fase di scarico), giornate con carboidrati medi e giornate con carboidrati alti (fase di carico). L’obiettivo è quello di variare la quantità degli introiti glucidici nei diversi giorni della settimana.

Un piano alimentare basato sulla ciclizzazione dei carboidrati può essere strutturato secondo varie modalità: fasi mirate ad un dimagrimento rapido prevedono una maggiore quota di “giorni off” con carboidrati bassi, ad esempio:

  • lunedì: carboidrati bassi
  • martedì: carboidrati bassi
  • mercoledì: carboidrati medi
  • giovedì: carboidrati bassi
  • venerdì: carboidrati bassi
  • sabato: carboidrati medi
  • domenica: carboidrati alti (giorno di carico)

Oppure possiamo adottare un piano alimentare meno rigido e più flessibile secondo una struttura 3:1:3 (la più consigliata), ovvero 3 giorni con carboidrati bassi, un giorno con carboidrati alti, tre giorni con carboidrati bassi.

La carb cycling può essere utilizzata efficacemente anche se stiamo seguendo un programma alimentare per l’aumento di massa muscolare.

È importante tenere presente che l’apporto calorico giornaliero deve rimanere (più o meno) costante, perciò nei giorni low carbs non dovremo ridurre drasticamente la nostra quota di calorie quotidiana, ma aumentare l’apporto di calorie derivate da proteine e grassi in modo da far quadrare il bilancio energetico.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rosalba Bonaccini

Rosalba Bonaccini - Sappiamo che il consumo dei carboidrati è necessario per costruire muscolo e mantenerlo. Le diete low carb rischiano infatti di promuovere il catabolismo muscolare. Allo stesso tempo, però, una quota eccessiva di carboidrati nella dieta può farci ingrassare e renderci più resistenti all'insulina con il rischio di rendere sempre più ardua la perdita di tessuto adiposo a lungo termine. La carb cycling è un modello di ripartizione dei nutrienti nei diversi giorni della settimana che può aiutare a raggiungere entrambi gli obiettivi, ovvero mantenere una buona massa muscolare anche andando a ridurre la massa grassa.

Lascia un tuo commento
Commenti
Maria Guerricchio
Maria Guerricchio

15 febbraio 2017 - 18:30:55

carboidrati bassi carboidrati medi carboidrati alti ok,ma quali sarebbero?

0
Rispondi