Iscriviti
Napoli

Nasce la Nutella napoletana: ecco a voi "Galamella"

La crema alle nocciole più famosa del mondo ha una nuova rivale napoletana: si chiama Galamella e nasce dall'azienda campana Galameo. Riuscirà questa nuova crema spalmabile senza olio di palma a soppiantare la cara e vecchia Nutella?

Benessere
Pubblicato il 6 febbraio 2016, alle ore 17:32

Mi piace
8
0
Nasce la Nutella napoletana: ecco a voi "Galamella"
Pubblicità

Il nome è un po’ buffo, ma il suo delizioso sapore supera di gran lunga tutte le imitazioni fin’ora in commercio. La “Galamella”, sorella napoletana della Nutella Ferrero, è una crema di cioccolato e nocciole spalmabile e cremosa. Il suo ideatore è Dario Meo, napoletano di 42 anni con una passione sfrenata per le cose golose.

Qual è il motivo che ha spinto l’imprenditore Dario Meo a creare una simil Nutella? La risposta è semplice. Lui, così come tantissima altra gente che ci tiene alla salute, è stanco dell’onnipresenza dell’olio di palma all’interno degli alimenti. Difatti la suddetta “Galamella” contiene al 43% nocciole avellane e olio extra vergine di oliva. Non contiene nè conservanti nè additivi.

In tanti anni in commercio abbiamo assistito a tanti tentativi di “Nutelle genuine” che si rifacevano alla popolare e vecchia Nutella, ma fin’ora è stato arduo imbattersi in una crema di nocciole priva di olio di palma e/o colza. Tante aziende italiane biologiche e non (come “Novi”, “Venchi” e “Rigoni di Asiago”) ci hanno provato, realizzando Nocciolate con olio di girasole. Ma nessuna di loro consisteva in un prodotto a livello meramente artigianale.

Questa simil Nutella invece, assolutamente artigianale, è la risposta genuina e napoletana alla storica crema di nocciole Ferrero, recentemente presa di mira dai mass media a causa del tanto discusso olio di palma, utilizzato nei suoi processi di realizzazione. Si sa che l’olio di palma in quantità eccessive può essere dannoso per l’organismo e causare patologie cardiovascolari.

Non ci è dato sapere quale sia stata la reazione della Ferrero all’arrivo della “Galamella”, ma si presume che sia stato sicuramente un colpo basso per la storica azienda piemontese. Il signor Dario Meo ha inoltre provveduto a creare tutta una gamma di prodotti da forno, i quali includono frollini (baci di dama) e biscotti al cacao, tutti realizzati interamente con ingredienti genuini e senza conservanti chimici.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gloria La Barbera

Gloria La Barbera - Personalmente credo che prima di questa new entry napoletana, anche altre aziende nazionali e internazionali (quali Novi, Rigoni di Asiago, Venchi, Majani, Lindt e Caffarel) hanno riprodotto fedelmente la ricetta della celebre crema di nocciole Ferrero. Non avranno riscosso la curiosità morbosa della gente per via del loro discreto e semplice nome, ma ritengo che comunque anche altri brand (non artigianali) abbiamo proposto la loro rispettabilissima versione genuina e naturale della famosa crema di cacao e nocciole. Senza nulla togliere alla "Galamella", credo che anche la "Nocciolata" di Rigoni di Asiago sia degna di nota.

Lascia un tuo commento
Commenti
Pamela Belli
Pamela Belli

06 febbraio 2016 - 19:45:39

informazioni utilissime e golose

0
Rispondi