Iscriviti

Menta: usi, proprietà e benefici

La menta è una pianta presente in molte delle nostre preparazioni. In estate è un toccasana per combattere il caldo, spesso asfissiante. Il profumo pungente e il gusto deciso può essere apprezzato o meno. Ecco quali sono i suoi benefici

Benessere
Pubblicato il 16 febbraio 2019, alle ore 15:45

Mi piace
20
0
Menta: usi, proprietà e benefici

Tutte le varietà di menta (Mentha Piperita) appartengono alla famiglia delle Laminacee; tra queste troviamo la menta acquatica, il mentone, la menta piperita, la menta romana e molte altre.

Fresca e rigenerante, è utilizzata soprattutto in estate per combattere il caldo torrido con bevande e preparazioni di dolci dal gusto inconfondibile.

Le proprietà della menta

La menta ha proprietà aromatizzanti, rinfrescanti, dissetanti e digestive; tra le componenti principali della pianta c’è sono l’olio essenziale, ricco di principi attivi, enzimi (ossidasi e perossidasi), la vitamina C, l’acido fenolico e caffeinico e flavonoidi e tannini.

La menta ha azione antibatterica, antipruriginosa, spasmolitica, ovvero calma le contrazioni muscolari involontarie, gastrointestinale, riducendo le coliche intestinale; può bloccare la nausea causata dal mal d’auto, ha azione antisettica per il cavo orale, cura il mal di testa, le nevralgie e la tosse.
Sebbene la menta ha tantissime proprietà, è sconsigliata a chi soffre di eccessiva acidità di stomaco e di reflusso gastrointestinale, poiché può favorire un maggiore produzione di acidi gastrici.

In cosmesi, la menta è utilizzata per le sue proprietà rinfrescanti, purificanti e tonificanti.

Come usare la menta

Con la menta si possono preparare delle tisane utili per favorire la digestione e rende l’alito fresco. Per esempio, si può fare bollire un litro di acqua e lasciare in infusione una manciata di foglie fresche, oppure dei cucchiaini di menta fresca chiusa, per circa 5 minuti e poi filtrare. Questa tisana va bevuta tiepida e senza zucchero.

La menta può essere utilizzata anche per fare un massaggio tonificante; in questo caso bisogna utilizzare da 3 a 5 gocce di olio essenziale di menta da diluire in 30 cl di olio di mandorle dolci o di semi di sesamo. Massaggiando l’olio essenziale sulla pelle è possibile lenire il fastidioso prurito da puntura di insetti; invece, per preparare un collutorio per l’igiene orale, occorrono 5 grammi di foglie essiccate da lasciare in infusione per 10 minuti in 100 ml di acqua. Una volta raffreddato, dopo aver filtrato le foglie, si può usare come collutorio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Sara Chiriatti

Sara Chiriatti - La passione per le piante officinali e per le proprietà delle erbe aromatiche nasce dal voler scoprire degli usi particolari di piante comuni. Trovare in delle piantine con cui siamo sempre alle prese in cucina degli usi diversi da quelli a cui siamo abituati ci permette di intervenire in modo naturale per curare un piccolo malanno o migliorare degli aspetti della nostra vita senza ricorrere immediatamente ai medicinali.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

16 febbraio 2019 - 17:25:11

Ancora non ho trovato dove non stia bene la menta piperita :D

0
Rispondi
Fabrizio Ferrara
Sara Chiriatti

17 febbraio 2019 - 09:48:59

È vero! C’ È una torta menta e cocco fantastica

0