Iscriviti

Mangiare cioccolata fondente rende le persone meno depresse

Mangiare cioccolata fondente riduce le possibilità di cadere in depressione, una delle patologie che miete più "vittime" al mondo. Ecco come è stato svolto lo studio.

Benessere
Pubblicato il 5 agosto 2019, alle ore 17:37

Mi piace
9
0
Mangiare cioccolata fondente rende le persone meno depresse

Depressione e cioccolato sono correlati e lo spiega una ricerca pubblicata su Depression and Anxiety. Si tratta del primo studio ufficiale che dimostra come anche il tipo di cioccolata influisce sulla depressione. La notizia giunge direttamente dalla UCL, la London’s Global University e i ricercatori hanno collaborato con altre università, come quella del Canada e di Calgary.

Sono state analizzate più di 13 mila persone maggiorenni del National Health and Nutrition Examination Survey degli Stati Uniti. Tutti hanno compilato un questionario specifico sullo stato di depressione e sono stati raccolti dati anche riguardo il consumo complessivo di cioccolata fondente.

La cioccolata fondente fa bene alla salute

Nel test sono stati considerati dati come sesso, altezza, attività fisica, fumo, istruzione e così via. Questa scelta è stata fatta perché in questo modo si può considerare il solo effetto del consumo di cioccolata sulle singole persone senza avere alterazioni significative. 

Alla fine dello studio è emerso che coloro che hanno assunto 2 volte al giorno cioccolata fondente hanno una probabilità di cadere in depressione inferiore del 70% rispetto a chi non ha mai assunto cioccolata. Anche chi non mangiava quella fondente, ma un qualsiasi tipo, aveva una riduzione percentuale, anche se non come quella già citata, delle probabilità di andare in depressione. 

A differenza di quella fondente, però, il consumo di un qualsiasi tipo di cioccolato non è scientificamente provato avere una relazione con la depressione. Ecco perché è da prendere in considerazione solo la parte relativa a quella fondente. La depressione è un sintomo che colpisce 300 milioni di persone ed è la causa principale di disabilità. Saranno da approfondire, però, con ulteriori studi il perché la cioccolata riduce le probabilità di deprimersi. Come riporta l’autrice della ricerca, bisogna capire il meccanismo biologico per poter determinare la quantità giusta da assumere. È risaputo, inoltre, che la cioccolata migliora anche l’umore.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Confermo! Quando mangio la cioccolata mi sento decisamente meglio. A volte capita di essere triste, e basta una barretta, anche piccola, per riconquistare subito la fiducia in tutto. Potrebbe essere un condizionamento mentale il mio, ma intanto sembra funzionare e come dice il proverbio: squadra che vince, non si cambia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!