Iscriviti

Le conseguenze del no poo, la tendenza del niente shampoo

Esistono due nuove tendenze, il no poo e il low poo, il primo non vuole l'utilizzo di shampi industriali e il secondo ne riduce l'uso a prodotti con ph neutro. Le conseguenze sono molte

Benessere
Pubblicato il 28 giugno 2019, alle ore 12:40

Mi piace
6
0
Le conseguenze del no poo, la tendenza del niente shampoo

Avere i capelli puliti aiuta sia dal punto di vista estetico che salutare. Se da un lato fare lo shampoo con troppa frequenza rovina l’ambiente, dall’altro non farlo causa conseguenza spiacevoli alla nostra cute. Per non utilizzare lo shampoo e aiutare così ambiente e portafoglio, molte fanno la scelta del “no poo” cioè lavare i capelli senza shampoo, con una miscela di ingredienti naturali. La scelta del sapone “fatto in casa” dipende dal tipo di capelli, se si ha un pelo liscio bisogna utilizzare il bicarbonato di sodio con un po’ d’acqua ( si realizza una crema con consistenza simile allo shampoo).

Un altro shampoo alternativo è costituito dal sidro di mele (facilmente reperibile in erboristeria) soprattutto per un lavaggio di capelli grassi; occorre unirlo ad acqua calda e applicarlo sui capelli. Il “low poo” invece, è una “filosofia” che accetta shampoo senza solfati e silicini, con un ph neutro.

Questi rimedi alternativi non riescono a convincere molte persone della loro valenza, ciò è avallato dal fatto che non lavare bene i capelli causa cattivo odore, (questo perchè i capelli sono fatti di fibre morte che raccolgono gli odori circostanti) e rovino del capello a causa dello sporco che si accumula. I capelli accumulano sebo che formerà l’effetto “unto”.

Avere i capelli sporchi favorisce il mal di testa, questo a causa dell’abitudine “estetica” che molti hanno: legare i capelli quand’essi necessitano di un lavaggio. La coda stimola le terminazioni nervose attorno ai follicoli, inoltre, i capelli sporchi hanno un peso maggiore; il tutto favorisce la comparsa del mal di testa.

Dal punto di vista estetico, non lavare i capelli renderà, quest’ultimi, opachi e spenti. Al contrario lavarli troppo spesso o con uno shampoo aggressivo può generare la loro caduta e un’alterazione del ph. Si consiglia uno shampoo con un ph neutro, intorno a 5. Il calore è dannoso per i capelli, bisogna utilizzare un acqua non eccessivamente calda e, durante l’asciugatura, mantenere una buona distanza tra pelo e phon.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Venditti

Chiara Venditti - L'eterna giovinezza è il sogno di tutti, ma è un'ambizione poco realizzabile. Però possiamo almeno riuscire a mantenere attivo il nostro organismo. Non rovinare ciò che abbiamo è un piccolo passo per una bellezza naturale e perenne. I rimedi naturali sono spesso i più efficaci per un sano organismo ma bisogna cambiare filosofia di vita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!