Iscriviti

I semi, piccoli ma grandi alleati della nostra salute

Veri e propri concentrati di nutrienti, non solo apportano un piacevole gusto e un pizzico di croccantezza nelle insalate, come nei piatti composti, ma sono una vera e propria risorsa. Ecco le proprietà benefiche dei semi

Benessere
Pubblicato il 19 maggio 2017, alle ore 09:52

Mi piace
28
2
I semi, piccoli ma grandi alleati della nostra salute

Ricchi di fibre, di omega-3, di vitamine, acidi, grassi essenziali e minerali i semi sono una vera e propria carica di energia da non sottovalutare.

Spesso e volentieri, infatti, sono proprio qugli ingredienti o quelle sostanze presenti in natura che non utilizziamo a poter fornire al nostro corpo i principi nutritivi necessari per un corretto funzionamento. Vediamo, quindi, alcuni semi che spesso non utilizziamo ma che costituiscono una vera e propria risorsa per il nostro organismo.

Semi di psillio

Ancora poco conosciuti e comunemente venduti nelle erboristerie, a contatto con l’acqua si espandono fino ad aumentare di 25 volte il proprio peso. Sono degli ottimi regolatori dei principali disturbi di irregolarità intestinale, come la stitichezza o la diarrea. In caso di diarrea assorbono l’acqua presente nell’intestino, mentre in caso di stitichezza accumulano tantissima acqua, aiutano a rendere più morbide le feci. Possono essere assunti nello jogurt, o nel succo di frutta visto la piccola dimensione.

Semi di papavero

Ricchissimi di calcio e vitamine del gruppo E hanno proprietà calmanti e rilassanti se usati negli infusi e nelle tisane. Sono squisiti in cibi dolci o salati.

Semi di girasole

Essendo antiossidanti e contenedo acido folico, sono anche una buona fonte di vitamine del gruppo E, importante per la salute della pelle e delle ossa. Usati con moderazione visto che sono molto calorici, si possono consumare con pane o grissini.

Semi di chia

Di piccolissime dimensioni sono ricchissimi di omega 3 e calcio. Visto che sono in grado di assorbire molta acqua, aiutano in maniera eccellente a raggingere il senso di sazietà e la “gelatina” che formano nello stomaco aiuta il rallentamento del processo di conversione dei carboidrati in zuccheri, dunque si ritiene che aiutino a mantenere il peso forma. Possono essere assunti nello jogurt nei frullati e i cibi da cuocere.

Semi di lino

Noti per proprietà antinfiammatorie, contengono fibre omega-3 e grassi buoni. Per fare bene al nostro intestino vanno consumati e macinati proprio prima di assumerli, altrimenti interi, il nostro corpo non è in grado di assimilarli. Ottimi da assumere con i cereali della prima colazione.

Semi di canapa

Contengono amminoacidi, fibre, omega-3 , acidi grassi buoni e proteine vegetali.Contribuiscono al rafforzamento del sistema immunitario, ma essendo piuttosto calorici è bene non superare i 30 g al giorno. Visto il sapore piacevole possono essere assunti nelle insalate o frullati.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Paola Assandri

Paola Assandri - Conosciuti da me già da diverso tempo, mi sento di consigliare l'assunzione di semi di psillio per brevi periodi essendo comunque dei lassativi. Non sono consigliati in presenza di tumori o ernie visto che aumentano le dimensioni delle feci. Inoltre accelerando il transito intestinale possono interferire con l'assorbimento di eventuali medicinali. Anche in questo caso, chiedete prima consiglio ad un esperto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!