Iscriviti

Dormire poco fa ingrassare. Scopriamo perchè

Gli studi hanno dimostrato una stretta correlazione tra insonnia e aumento di peso: è risaputo che per stare bene e in forma è necessario dormire almeno sette, otto ore per notte.

Benessere
Pubblicato il 1 luglio 2019, alle ore 13:46

Mi piace
22
0
Dormire poco fa ingrassare. Scopriamo perchè

L’importanza del sonno non è di certo una novità: per mantenere uno stile di vita sano è molto importante trascorrere a letto il giusto quantitativo di tempo. Non tutti i giorni possiamo permetterci di dormire le canoniche otto ore, ci sono diversi impedimenti che spaziano dall’alzarsi presto per andare a lavoro o a scuola.Il vero problema, però, è che il dormire poco sta più che altro diventando un’abitudine. Una brutta abitudine.

La mancanza di sonno ti porterà ad assumere almeno 300 calorie in più di quelle che assumeresti normalmente, che derivano principalmente da alimenti contenenti grassi e carboidrati. Ciò è dovuto al fatto che il corpo necessita di un maggior apporto calorico per fornire energie anche nelle ore in cui in teoria si starebbe dormendo. Inoltre, durante il sonno, si producono due ormoni, la leptina e grelina, che hanno il compito di controllare la sensazione di fame e la sazietà. Se non lasciamo il tempo a queste sostanze di generarsi, saremo sicuramente portati a introdurre più cibo all’interno del nostro stomaco.

Quando si dorme poco siamo portati a mangiare più per gratificazione che per vera e propria fame: non riusciamo più a selezionare i cibi con criterio. Ad esempio, il nostro cervello sarebbe più predisposto a scegliere una brioche al cioccolato piuttosto che una macedonia di frutta fresca.

La sensazione perenne di avere fame ti porterà a fare numerosi spuntini durante la giornata, la maggiorparte dei quali diversamente sani. Soprattutto nelle ore notturne sarai colto da brontolii allo stomaco e queste visite al frigorifero, decisamente fuori orario, sono un vero rischio per chi tiene alla propria linea.

Per dimostrare questa teoria, i ricercatori hanno preso in esame un gruppo di 14 ragazzi, tutti intorno ai vent’anni. Questi, privati del sonno, non sono riusciti a restistere dall’addentare snack appetitosi, come patatine, biscotti o caramelle.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Sara Zompa

Sara Zompa - Ci sono numerosi studi che mostrano come siano cambiate le ore di sonno negli anni. Sicuramente adesso si dorme di meno e la causa di ciò è imputabile soprattutto all'uso di dispositivi elettronici. Oltre allo smartphone, vorrei tirare fuori anche l'argomento televisione: come possiamo cercare di dormire di più se i programmi vengono fatti iniziare sempre più tardi? Una persona normale la sera avrebbe piacere di rilassarsi guardando un film sul proprio divano, ma sempre più spesso si trova a un bivio: vado a letto senza finirlo di vedere o aspetto fino a mezzanotte?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!