Iscriviti

Dormire a pancia in giù, gli esperti lo sconsigliano: ecco perché

Dormire a pancia in giù è un'abitudine molto diffusa tra gli italiani, ma gli psicologi sconsigliano di incentivarla. E non sono i soli. Ecco cosa significa dormire in questo modo, e perché è bene evitarlo.

Benessere
Pubblicato il 9 marzo 2016, alle ore 18:44

Mi piace
1
0
Dormire a pancia in giù, gli esperti lo sconsigliano: ecco perché

Dormire a pancia in giù è senz’altro un’abitudine particolarmente consolidata tra gli italiani, molti dei quali hanno candidamente affermato di utilizzare questa posizione nel tentativo di rilassarsi durante le ore notturne. Tuttavia c’è chi non sa che il modo in cui dormiamo, ci suggerisce chi siamo.

O quantomeno, è indicativo del nostro stato d’animo. Le posizioni che adottiamo per metterci a riposo sono infatti influenzate da meccanismi inconsci studiati in lungo ed in largo in psicologia, e gli esperti di quel campo si sono trovati concordi – non certo da oggi – nell’affermare che ad alcune posizioni, vengono associati altrettanti comportamenti più o meno positivi.

E dormire a pancia in giù è una delle posizioni peggiori da assumere durante la notte (o durante le ore del giorno, nel caso dormiate col Sole già alto nel cielo). Il perché è presto spiegato: come appena detto, il modo in cui dormiamo ci aiuta a capire che periodo della nostra vita stiamo attraversando.

Nella fattispecie, dormire a pancia in giù – specialmente qualora si abbia l’abitudine di infilare le mani sotto il cuscino, o ai lati della testa – indica uno scarso controllo sulla propria vita, e una grande angoscia di fondo. La suddetta posizione è stata infatti ribattezzata dagli psicologi “caduta libera“.

Nomen omen, si potrebbe ben dire, perché tale posizione tradisce spesso forti stati d’ansia, e non è raro che chi la adotta possa ritrovarsi sveglio nel cuore della notte, preda di un’inspiegabile sensazione d’angoscia.

Ma non è tutto, perché dormire a pancia in giù non solo suggerisce che ci si trovi in un periodo emotivamente difficile, ma ha anche ripercussioni negative sul corpo: dormire sulla pancia può facilmente essere causa di mal di testa e dolori cervicali, perché tenere il corpo dritto e la testa girata sottopone i muscoli del collo ad un grande stress meccanico.

Che notte dopo notte, finisce con l’accumularsi con risultati alquanto spiacevoli. In sintesi, psicologi e fisioterapisti sono concordi sotto questo aspetto: nella maggior parte dei casi, dormire a pancia in giù è un’abitudine sconsigliata.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Filippo Di Stefano

Filippo Di Stefano - Non sapevo potesse essere indicativo di forti stati d'ansia, ma comunque sapevo che non era esattamente il massimo per i muscoli del collo. E' una cosa che si può facilmente scoprire tramite il vecchio e caro metodo empirico, basta farsi qualche notte in quella posizione per trovarsi i muscoli del collo indolenziti "senza sapere perché". Poi ti fai due conti, provi a cambiare modo di dormire, ti accorgi che ti fa meno male e ci arrivi da solo. Insomma, ognuno dorma pure come preferisce, non è detto che valga per tutti. Ma in linea di massima, è un'abitudine sconsigliata.

Lascia un tuo commento
Commenti
Evelin Felice
Evelin Felice

10 marzo 2016 - 07:59:43

Io proprio non ci riesco a dormire a pancia in giù... dopo qualche minuto mi si blocca il collo

0
Rispondi