Iscriviti

Consumare mandorle e cioccolato fondente riduce il rischio di infarto

Gli ultimi studi lo confermano: consumare con regolarità una quantità corretta di mandorle e cioccolato fondente diminuisce il livello di colesterolo cattivo. Da qui si riduce anche il rischio di cardiopatie ischemiche

Benessere
Pubblicato il 7 dicembre 2017, alle ore 09:44

Mi piace
25
0
Consumare mandorle e cioccolato fondente riduce il rischio di infarto
Pubblicità

Ora anche la scienza lo conferma: mandorle e cioccolato fondente possono diventare dei validi alleati della nostra salute. Il segreto sta però nelle quantità. A decretarlo è uno studio apparso sul Journal of the America Heart Association (JACC).

Secondo questa minuziosa ricerca, i due alimenti possono contribuire a ridurre il colesterolo LDL (quello cattivo) del 7%. Il segreto starebbe però nelle dosi. Per gli scienziati con le mandorle non bisognerebbe superare un terzo di una tazza, per il cioccolato fondente non più di un quarto di tazza, e per il cacao non zuccherato poco più di due cucchiai da cucina.

Questa particolare “ricetta” ha dimostrato di apportare notevoli benefici soprattutto per i soggetti obesi o in sovrappeso. Penny Kris-Etherton, professore di nutrizione presso la Penn State University, ha però precisato che tutto ciò non significa che è possibile strafogarsi di mandorle e cioccolato fondente. Ognuno di noi avrebbe quotidianamente circa 270 calorie da poter utilizzare a “discrezione”. In altre parole si dispone di un “bonus” per l’assunzione di cibi voluttuari. Tutto sta però nello scegliere correttamente come impiegarlo.

Già in passato diversi studi erano entrati nel merito delle proprietà delle mandorle, del cioccolato fondente e del cacao. In questo caso la ricerca ha voluto capire se la loro assunzione congiunta avrebbe garantito degli ulteriori vantaggi.

Lo studio

Per l’occasione sono stati quindi coinvolti 31 pazienti di età compresa tra i 30 e 70 anni. Per il primo mese la dieta escludeva l’assunzione dei tre alimenti. Il secondo mese il campione avrebbe consumato quotidianamente 42,5 grammi di mandorle, mentre durante il terzo mese 43 grammi di cioccolata fondente combinata con 18 grammi di cacao in polvere. Infine per l’ultimo mese i partecipanti avrebbero assunto tutti e tre gli alimenti insieme.

Si è così scoperto che il consumo di sole mandorle riduceva del 7% il colesterolo LDL. Cioccolato fondente e cacao non hanno invece influito su questo aspetto. La quantità è risultata quindi del tutto neutrale sul colesterolo. L’associazione di tutti e tre gli ingredienti ha invece comportato una riduzione del 5% delle apolipoproteine del gruppo B, componente legata all’insorgenza di patologie cardiache.

Dobbiamo quindi dedurre che tutti e tre gli alimenti devono trovare spazio all’interno della nostra dieta. L’unica accortezza da seguire è quella di evitare di esagerare. In questo modo qualsiasi dieta oltre a non essere punitiva, sarà per forza di cose anche intelligente.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - La scienza arriva spesso alla conclusione che non bisognerebbe escludere nessun alimento dalla propria dieta. Anche in questo caso la regola non si smentisce. Il segreto rimane sempre il buonsenso e il giusto compromesso. Quindi sì al cioccolato fondente e alle mandorle, ma senza abusare. A quel punto a beneficiarne non sarà solo il palato, ma anche il nostro benessere generale.

Lascia un tuo commento
Commenti
Veronica De Guglielmo
Veronica De Guglielmo

08 dicembre 2017 - 00:01:25

Oltre che buone fanno anche,bene

0
Rispondi