Iscriviti

Come curare le verruche con l’aceto di mele

Secondo alcune testimonianze, sembrerebbe che curare le verruche che possono comparire sulla pelle, sia molto semplice grazie all'utilizzo di un alimento che quasi tutti possediamo in casa. Scopriamo insieme in che modo

Benessere
Pubblicato il 6 luglio 2017, alle ore 18:46

Mi piace
14
0
Come curare le verruche con l’aceto di mele
Pubblicità

Le verruche peduncolate, chiamate anche fibromi ma più volgarmente conosciute come “porri”, sono una tipologia di verruca che può comparire in diverse zone del corpo, solitamente però sono più diffuse sul viso, sul collo, sotto le braccia e sui genitali, in sostanza nei punti dove la pelle si sfrega maggiormente.

Di solito hanno l’aspetto di macchie di grasso, di vario colore ma solitamente marrone scuro, di forma rotonda, anche se di rado possono essere di forma ovale o addirittura irregolare.

Queste fastidiose protuberanze, che possono variare nella dimensione, solitamente compaiono intorno ai 40 anni, per una questione ereditaria oppure per altri motivi ancora sconosciuti. Ma la cosa però che più infastidisce chi ne possiede almeno una, è che con il passare del tempo tendono a crescere nella forma.

Non si tratta di un fibroma maligno, in quanto nel 90% dei casi si riscontrano essere benigne, ma sono comunque delle protuberanze fastidiose che spesso si rischia di toccare e ferire, causando così danni più seri. Per questo motivo infatti, molti si rivolgono al medico per rimuoverle chirurgicamente.

Chi ha timore di sottoporsi ad un intervento chirurgico invece, solitamente si affida a costose pomate che spesso non svolgono il loro “lavoro”…ma una cosa che era a tutti sconosciuta, è che la soluzione è molto più semplice di quanto si possa pensare!

Sembrerebbe infatti che un toccasana in grado di far asciugare questa tipologia di fibromi e quindi di farli cadere, sia proprio l’aceto di mele! Basta versare un po’ di aceto di mele su un batuffolo di cotone e strofinarlo quotidianamente sulla verruca, meglio se 2 o 3 volte al giorno.

Chi ha già utilizzato questo sistema, assicura che già dalle prime applicazioni il colore del fibroma inizierà a diventare più scuro fino a quando non seccherà totalmente e cadrà da solo. La cosa però che va detta e puntualizzata, è che questo metodo si può utilizzare solo sulle verruche che si trovano nelle parti esterne del nostro corpo, quindi non per quelle che possono manifestarsi in bocca o vicino a gli occhi: in questi casi l’unica soluzione possibile è quella di rivolgersi ad uno specialista.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Sonia Verardo

Sonia Verardo - Non sapevo che l'aceto di mele fosse davvero utile per le verruche, eppure ho letto di gente che ha veramente risolto in questo modo! Non so se possa trattarsi di verruche di piccole dimensioni oppure anche di quelle più grandi, resta comunque il fatto che l'aceto, essendo per natura non astringente, potrebbe realmente funzionare. Insomma: provare per credere!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!