Iscriviti

Ecobonus e ecotassa: quali sono le auto da comprare nel 2019

Con l'ecobonus 2019 è possibile stilare una classifica delle auto ibride ed elettriche che rientrano nella fascia per poter usufruire di sconti fino a 6.000 euro sull'acquisto. Ecco le auto compatibili.

Auto
Pubblicato il 29 dicembre 2018, alle ore 19:30

Mi piace
5
0
Ecobonus e ecotassa: quali sono le auto da comprare nel 2019

La notizia sta creando non pochi problemi alle case automobilistiche. Chi compra un’automobile a partire dal mese di marzo del 2019, dovrà vedersela con l’ecotassa e l’ecobonus, che funzionano in maniera completamente opposta. L’ecobonus scatta nel momento in cui le emissioni di CO2 del veicolo sono al di sotto dei 70 g/km, mentre l’ecotassa scatta se si è al di sopra dei 160 g/km.

Il quantitativo di soldi da pagare in meno o in più dipende da altre suddivisioni: se si acquista un’auto ad emissioni zero o fino ai 20 g/km, si riceve uno sconto di 4.000 euro sul prezzo dell’auto; se si rottama un vecchio veicolo, il bonus sale a 6.000 euro. Se le emissioni sono comprese tra i 21 e i 70 g/km, il bonus è di 1.500 euro, mentre sale a 2.500 se si porta il veicolo usato a rottamare. Lo sconto è applicabile a modelli che costano massimo 54.900 euro e, al momento, vale fino al 2021.

Auto da comprare nel 2019 per l’ecobonus

A primo impatto, può sembrare che sia difficile trovare auto che rispettino i limiti imposti dalla nuova norma, ma effettivamente si può stilare una classifica di 14 auto che possono usufruire dell’ecobonus. La prima è la Nissan Leaf, una berlina elettrica 5 porte il cui prezzo di listino senza alcuno sconto è di 36.500 euro. 

L’alternativa è la BMW i3, ma costa 4 mila euro in più: si tratta di una citycar elettrica che costa 40.100 euro. La Smart Fortwo EQ, invece, è l’auto elettrica più economica del mercato, con un prezzo di listino che è di 24.200 euro. Se due posti non bastano, esiste anche la ForFour elettrica, che costa sui 24.800 euro.

Un’altra auto elettrica da tenere d’occhio è la Renault Zoe, anche’essa 100% elettrica, dal prezzo di 25.800 euro. La Hyundai porta sul mercato la Kona Electric che costa 37.500 euro, mentre Peugeot può contare sulla iOn (28.300 euro) e Citroen sulla C-Zero (30.740 euro).

Per chi vuole restare sul Made in Germany, può contare sulla e-Golf, la Golf completamente elettrica che di listino costa 40.100 euro, o sulla e-Up che costa 27.000 euro. L’ultima vettura completamente elettrica da consigliare è la Citroen e-Mehari, il cui prezzo è di 27.300 euro. Le auto nominate fino ad ora possono usufruire tutte di uno sconto di 6.000 euro.

Ora saranno riportate le auto che potranno sfruttare 2.500 euro di sconto poiché superano i 20 g/km di emissioni. Tornando a vetture un po’ più premium, non si può non nominare la Audi A3 1.4 e-tron che costa quasi 40.000 euro, con l’emissione di CO2 pari a 36 g/km.

Con 55 g/km, anche la Mini Countryman S E AII4 rientra tra le auto che usufruiscono dell’ecobonus. L’auto costa 39.100 euro. La Kia propone la Niro 1.6 Phev. Se si vuole puntare su un suv, invece si può optare per la Mitsubishi Outlander Phev, il cui prezzo si aggira sui 49.900 euro. La Toyota, nonostante abbia modelli ibridi sul mercato, può contare solo sulla Prius per lo sconto, in quanto costa 41.650 euro

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Le auto che godono di questi sconti costano un po' troppo. Ci si ritrova ad acquistare delle citycar che costano quasi il triplo o il quadruplo di un'auto con il solo motore a benzina. Lo sconto non è che sia di questa grande convenienza. Vedremo se le case automobilistiche si opporranno a tale norma, visto che in tanti sono penalizzati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!