Iscriviti

Hyundai Kona Electric: arriva il primo suv compatto a emissioni zero

Anche Hyndai passa all'elettrico totale con una leggera modifica al suo suv compatto che ora, in versione "Electric", mette le emissioni zero al servizio di prestazioni ed autonomia di percorrenza di tutto rispetto, senza mai lesinare sulla sicurezza.

Auto
Pubblicato il 8 marzo 2018, alle ore 17:55

Mi piace
5
0
Hyundai Kona Electric: arriva il primo suv compatto a emissioni zero

Approfittando dell’evento ginevrino dedicato al mondo delle auto, la coreana Hyundai ha lanciato una versione a zero emissioni dello Hyundai Kona, il recentissimo suv compatto concepito per battagliare nel conteso (e redditizio) segmento B del settore. Ecco con quali specifiche.

Dal punto di vista estetico, il riferimento principale è alla versione “normale” del Kona, rispetto alla quale l’estrema personalizzazione della Hyundai Kona Electric (7 tonalità per gli esterni e varie tinte a contrasto per il tettuccio) va ad aggiungersi agli elementi a LED previsti per fanali anteriori e luci diurne, ed alla calandra che, essendo chiusa, non solo offre una sensazione di maggior eleganza lineare, ma anche una migliore efficienza aerodinamica (meno attrito). 

Le motorizzazioni previste per la Hyundai Konda Electric, supportate da un intuitivo cambio “shift-by-wire”, sono due, contraddistinte – in termini prestazionali – da una velocità massima di 167 km/h, da una coppia pari a 395 Newton metri, e da uno scatto – da 0 a 100 km/hin 7.6 secondi. La prima è supportata da una batteria da 39,2 kWh, in modo da mettere su strada una potenza di 135 cavalli vapore, annoverando un’autonomia di 300 km: qualora non ci si accontentasse, richiedendo la variante con batteria da 64 kWh, si può ottenere una potenza di 204 cavalli vapore, ed estendere l’autonomia financo a 470 km complessivi. L’autonomia, in ogni caso, può essere incrementata ulteriormente grazie ad un prestito dalla Ioniq EV, il sistema di frenata rigenerativa adibito al recupero d’energia, la cui intensità viene regolata tramite le palette annesse al volante. 

La sicurezza è hi-tech, e interagisce non poco con la parte motoristico-prestazionale testè citata. Il conducente è supportato dalla piattaforma “Hyundai SmartSense” in grado di rilevare il superamento dei limiti di velocità e le avvisaglie della stanchezza del conducente (aiutando a mantenere la corsia), e può contare – in avanti – sulla frenata automatica nel caso vengano rilevati veicoli o pedoni, e sul cruise control adattivo con tanto di stop&go per i contesti urbani mentre, sul retro, torna molto utile il monitoraggio degli angoli ciechi potenziato con gli avvisi di possibili urti.

Anche gli interni sono all’insegna della tecnologia. Nella Hyundai Kona Electric il quadro strumenti per i principali dati sulla guida è digitale, grazie ad un display da 7 pollici che opera in tandem con un Head-up display, al quale spetta il compito di proiettare le informazioni necessarie sul parabrezza ad altezza sguardo, di modo che non sia necessario distrarsi dalla guida. Non manca l’infotainment che, oltre a gestire l’interazione con gli smartphone Android e gli iPhone tramite i protocolli Android Auto ed Apple CarPlay, supporta anche la ricarica wireless dei medesimi. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Osservando la Hyundai Kona Electric arrivata in quel di Ginevra, non si può che apprezzarne la silhouette compatta che, grazie alla calandra chiusa, trasmette un senso di maggiore monoliticità: le dimensioni complessive sono certo compatte ma non contratte, ed il comfort a disposizione del conducente e dei passeggeri non manca, grazie all'elettronica, all'infotainment, al quadro comandi digitali, ed al complesso sistema di tecnologie di guida assistita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!