Iscriviti
Roma

Roma, l’inquinamento causa un morto ogni tre giorni

A Roma l'inquinamento è un problema talmente grave da causare un morto ogni tre giorni. Entro novembre nuove misure contro le auto con motori diesel euro 3.

Ambiente
Pubblicato il 18 febbraio 2019, alle ore 21:37

Mi piace
4
0
Roma, l’inquinamento causa un morto ogni tre giorni

Esattamente un anno fa nella capitale italiana sono stati installati dei dispositivi che possono analizzare in tempo reale la qualità dell’aria che si respira. Nello specifico, analizza la presenza del biossido di azoto. I dati registrati in questi 12 mesi sono stati portati al Campidoglio e sono tutt’altro che positivi.

A Roma nello specifico gli abitanti respirano aria molto inquinata, al punto che ogni anno sono 120 le morti premature causate dall’eccessivo NO2 ovvero il biossido di azoto. Se invece del limite dei 40 microgrammi/metro cubo, si considera la soglia limite consigliata dal’OMS di 20 mg/m³ i decessi moltiplicano e salgono a 2683 ogni anno.

Con questi numeri è facile rendersi conto che tutti gli abitanti di Roma sono soggetti a potenziali rischi per la salute, ma il 27% di essi vive in zone invivibili per il troppo inquinamento. Il motivo principale che causa queste soglie così alte è il traffico stradale. Sono tanti gli studi internazionali che hanno confermato che in queste condizioni il rischio di contrarre malattie cardiovascolari o respiratorie è molto alto.

La sindaca Virginia Raggi ha affermato che dal primo novembre del 2019, le auto diesel euro 3 o inferiori non potranno più circolare in zone ZTL dell’anello ferroviario dal lunedì al venerdì. La norma andrebbe ad incidere su 24 mila auto appartenenti ai residenti della zona. Con il passare del tempo, tale limite sarà esteso prima su tutta la città e poi anche su altre motorizzazioni.

L’assessore alla mobilità Linda Meleo, afferma: “In questi due anni abbiamo realizzato più chilometri di ciclabili che negli ultimi 10 anni. Stiamo premendo per cambiare rotta. All’interno del Pums stiamo lavorando molto sul ferro, abbiamo progettato tre nuovi tram, stiamo recuperando il tempo perduto anche su altri due tram che dovranno attraversare la città, stiamo lavorando sulla metro C. Cambiare Roma non é semplice ma ce la stiamo mettendo tutta”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Sicuramente è importante prendere misure contro le auto inquinanti, tuttavia non si può pretendere che le auto più moderne vengano acquistate se prevedono costi molto elevati. Entro novembre chi ha un'auto euro 3 dovrà venderla per poche centinaia di euro e spendere almeno 15 mila euro per poterne acquistare una nuova al fine di circolare. Servirebbero le giuste contromisure anche per questo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!