Iscriviti

Roma e Milano al primo posto in Europa per la richiesta di città green

Emerge dai dati italiani del recente sondaggio europeo YouGov, che gli abitanti delle città italiane di Milano e Roma sono al primo posto in Europa per la richiesta di aria pulita, mobilità sostenibile e più spazi verdi.

Ambiente
Pubblicato il 8 maggio 2021, alle ore 16:46

Mi piace
2
0
Roma e Milano al primo posto in Europa per la richiesta di città green

Gli abitanti delle città italiane chiedono città più green e una più equa ripartizione dello spazio pubblico tra auto, ciclisti, pedoni e il trasporto pubblico. Così si può riassumere quanto è stato appurato dai dati italiani del recente sondaggio europeo YouGov che ha preso come campione per l’Italia le città di Roma e Milano.

Il nuovo movimento europeo Clean Cities, di cui fanno parte un vasto numero di associazioni tra le quali spicca Legambiente, ha lo scopo di incoraggiare le città a passare al trasporto a emissioni zero entro il 2030, per questo ha deciso di commissionare una survey con l’obbiettivo di definire l’opinione pubblica sulla mobilità in città post Covid.

In base al sondaggio, gli abitanti dei due capoluoghi italiani hanno dimostrato di avere una prospettiva riformista e ambiziosa, dimostrando una volontà di cambiamento senza precedenti. Emerge il desiderio di città con più spazi verdi per l’87% dei residenti dei due capoluoghi, di più spazio per il trasporto pubblico per 81%, e per poter camminare in città per il 76%.

Secondo quanto riportato dalle analisi del sondaggio online, l’82% dei residenti italiani vorrebbe che le autorità locali promuovessero l’uso del trasporto pubblico, quale pilastro essenziale per la mobilità. Dati interessanti che arrivano mentre il governo si prepara a spendere il 37% dei fondi europei per la ripresa post-Covid, su misure legate al clima. Inoltre, la survey rivela un’evidente visione progressista e ambiziosa degli abitanti di Roma e Milano più forte rispetto agli abitanti delle altre città oggetto d’indagine, confermando un rafforzato desiderio di cambiamento.

Andrea Poggio, responsabile mobilità di Legambiente, afferma: “Non esiste più alcuna ragione per rinviare cambiamenti che permetterebbero alle famiglie di muoversi meglio e vivere in città più sostenibili e sicure. Ai Ministri Cingolani e Giovannini chiediamo di segnare una svolta su queste scelte che oggi riscuotono di così grande consenso”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giulia Tirabosco

Giulia Tirabosco - Le ricerche lo provano, ora ne abbiamo l’evidenza, il desiderio di cambiamento è forte al giorno d’oggi, soprattutto dopo quanto successo con il verificarsi della pandemia globale. Siamo arrivati ad avere una consapevolezza sulle vicende ambientali che finora non c’era. È quindi ora di passare all’azione, adesso più che mai.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!