Iscriviti
Bari

Mobilità sostenibile a Bari, si punta agli incentivi sulle biciclette

Da poco è stato pubblicato sul sito del Comune di Bari un bando che prevede degli incentivi fiscali a chi compra ed utilizza abitualmente una bicicletta per andare a scuola o a lavoro e per gli spostamenti quotidiani in città.

Ambiente
Pubblicato il 29 settembre 2019, alle ore 01:21

Mi piace
7
0
Mobilità sostenibile a Bari, si punta agli incentivi sulle biciclette

Da poco tempo, sul sito ufficiale del Comune di Bari, si offre, tramite bando pubblico, un contributo in denaro a chi rinuncia all’automobile inquinante, optando per la molto più sostenibile e green bici (150 euro per l’acquisto di una bicicletta tradizionali, 250 euro per l’acquisto di quelle a pedalata assistita e 100 euro per modelli ricondizionati forniti da appositi rivenditori).

La seconda fase del progetto invece, prevede l’erogazione di un rimborso economico ai primi 1000 utenti che ne faranno richiesta al comune. Ogni ciclista infatti, sarà dotato di un “kit gps antifrode“, per il monitoraggio dei km realmente percorsi in città. Il rimborso erogato dal comune di Bari ai ciclisti, sarà di 20 centesimi di euro per ogni km percorso in bicicletta, nel tragitto casa/lavoro/scuola (4 centesimi di euro per gli altri percorsi cittadini), per un massimo di 1 euro al giorno, fino ad un tetto di 25 euro.

Alla fine di ogni mese, sarà bandita dal Comune una vera e propria gara, la quale metterà in palio un bonus extra di 50 euro ai primi dieci cittadini che avranno pedalato di più e quindi percorso il maggior numero di kilometri in bicicletta. Iniziativa che mira quindi ad incentivare l’uso della bici in città e ad una graduale diminuzione di veicoli inquinanti.

Per poter aderire al bando indetto dal Comune di Bari, ad ogni ciclista sarà fornito un apposito kit per poter certificare realmente tutti i kilometri percorsi in bicicletta. I ciclisti saranno dotati inoltre di una luce obbligatoria led di segnalazione, una targa, un adattatore per poter gonfiare le gomme, un supporto per appoggiare comodamente lo smartphone, un dispositivo elettronico da montare sulla ruota ed infine un’App da scaricare.

Ad ogni richiedente potrà essere erogato soltanto un contributo, ad eccezione di chi acquista una bici per i propri figli minorenni, incentivandoli a muoversi in biciletta rispetto ad un ciclomotore molto più inquinante.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carlo Crescenzi

Carlo Crescenzi - Penso sia una ottima iniziativa nelle città dove esistono le corsie dedicate alle biciclette. Quest'idea del comune di Bari mi piace molto. Spero che anche altre città si muovano verso questa direzione green e sostenibile. C'è però sempre bisogno dell'impegno e la buona volontà di tutti noi cittadini. Saremmo in grado di cambiare abitudini e mentalità?

Lascia un tuo commento
Commenti
Deciso Fangosi
Deciso Fangosi

01 ottobre 2019 - 03:34:12

La bicicletta è un veicolo curioso. Il suo passeggero è il suo motore – John Howard

0
Rispondi