Iscriviti

Il primo mammifero estinto a causa dei cambiamenti climatici è un piccolo roditore

Il Melomys Rubicola, un piccolo roditore, viveva solo sulla piccola isola di Bramble Cay ed ha un triste primato: è il primo mammifero estinto a causa dei cambiamenti climatici. A darne l’annuncio è il ministro australiano dell’ambiente.

Ambiente
Pubblicato il 21 febbraio 2019, alle ore 23:44

Mi piace
23
0
Il primo mammifero estinto a causa dei cambiamenti climatici è un piccolo roditore

Il Melomys rubicola, chiamato anche Melomys di Bramble Cay, era un mammifero appartentente a una razza di piccoli roditori, si poteva osservarlo esclusivamente sull’Isola di Bramble Cay, una piccola zolla di sabbia di soli 5 ettari quadrati tra Australia, Papua Nuova Guinea nello Stretto di Torres. Ad abitare questa minuscola isola sono solo alcune specie di uccelli e tartarughe marine perché, ormai da 10 anni, non si riesce più a trovare un’esemplare di Melomys rubicola, di cui l’ultimo avvistamento risale al 2009.

Era stato osservato per la prima volta nel 1845, ma scambiato per un ratto più grande del normale, quindi solo nel 1924 il zoologo britannico Oldfield Thomas scoprì che era un mammifero di una specie diversa e lo classificò. Ma già nel 1983 erano diminuiti drasticamente e nel 1987 se ne contavano ormai poche centinaia di esemplari; gli studiosi ne osservarono il comportamento, scoprendono che vivevano in piccole tane scavate nella terra.

Dieci anni fa gli studiosi ne avevano dichiarato il rischio di estinzione, poiché l’innalzamento dei mari rischiava di sommergere l’isola. Nel 2014 un rapporto ufficiale ne dichiarava la possibile estinzione, ufficializzata pochi giorni fa, lo scorso 18 febbraio, dal ministro australiano dell’ambiente, senza alcun clamore e come una citazione in una tabella riassuntiva.

Il ministro dell’ambiente australiano ha rilasciato, inoltre, una nota di accompagnamento alla tabella riassuntiva in cui dichiara che il governo australiano si sta impegnando per iniziare ad attuare piani di recupero contro la sparizione di altre specie animali in via di estinzione, ovvero il Ratto coniglio dalla coda a pennello e il Ratto delle rocce.

Inoltre ha integrato la nota con il passaggio della volpe volante dagli occhiali dalla lista degli esemplari vulnerabili a quella in via di estinzione, poiché negli ultimi dieci anni questa razza ha subito molte perdite, di cui la più disastrosa si è verificata a gennaio di quest’anno con un’ondata anomala di caldo e tempereature fino a 47,7°C nel nord del Queensland, che ha quasi dimezzato la popolazione di questa specie di pipistrelli.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rita Serretiello

Rita Serretiello - Credo che dopo tutti questi eventi catastrofici l'Australia debba iniziare ad attuare da subito i piani contro l'inquinamento e non solo iniziare a farne per il recupero di alcune specie animali. Questa è l'ennesima brutta notizia che ci giunge dall'Australia, la quale sta iniziando a pagare il prezzo dell'indifferenza ambdell'uomo nei confronti della natura.

Lascia un tuo commento
Commenti
Evelin Felice
Evelin Felice

27 febbraio 2019 - 12:32:35

Stiano rovinando bilancio nostro pianeta

0
Rispondi