Iscriviti

I cambiamenti climatici comporteranno un cambio di colore degli oceani

L'acqua dell'oceano cambierà colore entro pochi decenni a causa dei cambiamenti climatici. A dirlo è una simulazione fatta da alcuni ricercatori del Massachusetts.

Ambiente
Pubblicato il 7 febbraio 2019, alle ore 00:24

Mi piace
3
0
I cambiamenti climatici comporteranno un cambio di colore degli oceani

I cambiamenti climatici sono sotto gli occhi di tutti. Ogni anno fa sempre più freddo in inverno e sempre più caldo in estate e ciò va oltre il classico ciclo della natura: il pianeta Terra sta evolvendo di anno in anno il proprio clima e questo non è assolutamente un bene. Una nuova ricerca dal nome “Ocean colour signature of climate change” pubblicata da un team di ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT), afferma che entro la fine del ventunesimo secolo i cambiamenti climatici andranno a modificare anche il colore dell’oceano, tendendo maggiormente verso una colorazione verde.

I satelliti saranno gli unici dispotivi disponibili al momento per poter analizzare gradualmente il cambio di colorazione, riuscendo a dare in anticipo l’allarme sull’imminente avvenimento. Ciò che ha sviluppato il team è stato un modello in scala che simula l’andamento dell’interazione di diverse specie di fitoplancton, o di alghe, e di come il mix delle specie in varie località cambierà con l’aumentare delle temperature nel mondo.

I risultati delle simulazioni hanno mostrato che entro il 2100, ovvero quando si entrerà ufficialmente nel ventiduesimo secolo, la metà degli oceani sparsi nel mondo avrà già cambiato colore. Gli oceani, che sono sempre stati blu, diventeranno di tonalità blu più scure e le acque che sono di colore verde, tenderanno ad un verde più scuro e profondo.

Stando a quanto riportato dall’autrice principale della ricerca, Stephanie Dutkiewicz, “il modello suggerisce che i cambiamenti non sembreranno enormi ad occhio nudo e l’oceano sembrerà ancora avere regioni blu nelle aree subtropicali e più verdi vicino all’equatore e ai poli. Quel modello di base ci sarà ancora. Ma sarà abbastanza diverso da influenzare il resto della rete alimentare supportata dal fitoplancton“.

Il colore dell’acqua dipende da come la luce del sole interagisce con le molecole presenti nell’acqua. Quest’ultima assorbe tutto lo spettro tranne il colore blu e se ci sono corpi estranei che possono riflettere altre colorazioni diverse dal blu, ecco che l’oceano risulterà di colore diverso. Dunque, se l’oceano cambia colore è perché ci sono altre sostanze tra le molecole dell’acqua che alterano il colore naturale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Una situazione alquanto grave. Un cambio di colore significa che anche l'acqua che potremmo bere, nonostante sia trattata, potrebbe risultare più "contaminata" di quella attuale. Il problema è che nonostante gli sforzi che ingegneri e scienziati stanno facendo, sembra che il tasso di inquinamento sia giunto ad un punto di non ritorno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!