Iscriviti
Milano

Fridays for future: venerdì 27 settembre sciopero mezzi pubblici ATM

Il Fridays for Future si scontra con lo sciopero dei mezzi pubblici in molte città italiane. Ecco come saranno organizzate le manifestazioni a Milano per il 27 settembre 2019.

Ambiente
Pubblicato il 27 settembre 2019, alle ore 00:06

Mi piace
7
0
Fridays for future: venerdì 27 settembre sciopero mezzi pubblici ATM

Una strana coincidenza quella fra lo sciopero dei mezzi pubblici e del “Fridays for future“, le manifestazioni a tema ambientale per combattere i cambiamenti climatici e l‘inquinamento. In occasione ci saranno ben due cortei, uno organizzato per gli studenti, che partirà alle ore 9.00 in varie città italiane, mentre quello a cui potrà prendere parte tutte le cittadinanza inizierà alle ore 18.00.

Lo sciopero come già detto riguarda anche i mezzi pubblici come autobus, tram, metrò e non circoleranno dalle ore 8.45 alle 15.00 e dalle 18.00 fino al termine del servizio giornaliero. Una delle grandi città italiane, come Milano, vedrà riunire gli studenti dalle ore 9.00 da Largo Cairoli. Verso le ore 12.30 si concluderà la manifestazione a Piazza Duomo. 

Alle ore 18, invece, come già detto si terrà la manifestazione in cui potranno partecipare tutti i cittadini. Anche in questo caso, si partirà da Largo Cairoli, ma con il percorso che sarà svolto in senso contrario rispetto a quanto fatto la mattina. Essendo una manifestazione legale, e dunque organizzata, le strade saranno chiuse al traffico in entrambe le manifestazioni.

Legambiente ha spiegato il disappunto per la concomitanza tra i due scioperi, in quanto eliminare dalla circolazione i mezzi pubblici utilizzati dagli studenti per recarsi alla manifestazione del Fridays for Future potrebbe far passare messaggi sbagliati e assolutamente non voluti.

Arriva però la difesa dei sindacati, in quanto la protesta dei trasporti è volta a combattere la privatizzazione degli enti mediante le gare di appalto e affidamenti vari, oltre che un adeguamenti dei salari e degli stipendi dei dipendenti. “I lavoratori del trasporto pubblico per noi sono preziosi alleati nella lotta all’aumento delle emissioni, in particolare nelle città. Creare divisioni tra i lavoratori dei trasporti pubblici e l’universo di giovani e sigle che venerdì intendono partecipare alle manifestazioni per il clima è un modo per isolare le ragioni dei lavoratori rispetto alla società”, spiega il presidente di Legambiente Barbara Meggetto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Fermare i mezzi di trasporto, in qualche modo diciamo che aiuta inconsapevolmente i motivi dello sciopero del Fridays for future. Molti degli autobus in circolazione, almeno a Napoli, sono ancora particolarmente vecchi e molti di essi vanno proprio a diesel. Parliamo di mezzi pubblici che hanno almeno una trentina di anni. Sono in pochi quelli elettrici e comunque non coprono la città in maniera efficiente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!