Iscriviti

Europa, il 2018 è stato l’anno più caldo degli ultimi 2 secoli

Stando ai risultati degli scienziati del Cnr-Isac, il 2018 in Italia è stato l’anno più caldo dal 1800 ad oggi. Inoltre è stato anche il più caldo in Europa, oltre che il più caldo per gli oceani di tutto il mondo.

Ambiente
Pubblicato il 17 gennaio 2019, alle ore 23:12

Mi piace
12
0
Europa, il 2018 è stato l’anno più caldo degli ultimi 2 secoli

Quello che si è appena concluso è stato l’anno più caldo degli ultimi 200 anni. A riferirlo sono stati gli scienziati dell’Istituto di Scienze dell’atmosfera e del clima (Isac) del Cnr di Bologna. Diffusi dal climatologo Michele Brunetti, i dati dipingono una situazione tutt’altro che rassicurante. “Il 2018 è stato l’anno più caldo dal 1800 ad oggi per l’Italia. Con una anomalia di 1,58°C sopra la media del periodo di riferimento dal 1971 al 2000, ha superato il precedente record del 2015 (1,44°C sopra la media)”.

Alla luce di queste statistiche, viene così confermata la tendenza all’aumento delle temperature, fenomeno tristemente conosciuto con il termine di global warming, ovvero riscaldamento globale. Ancora una volta si arriva alla conclusione che le emissioni di gas serra e di altri sostanze nocive incidono notevolmente su un trend che ha avuto origine con la rivoluzione industriale e che sempre più mette in ginocchio il nostro pianeta.

Guardando alla realtà italiana si scopre che solo a febbraio e marzo dello scorso anno si è arrivati ad avere temperature al di sotto delle medie del periodo. In tutti gli altri casi sono state rilevate anomalie positive e in 9 mesi su 10 si è addirittura oltrepassata la soglia di 1°C rispetto alla media. Dati alla mano, lo scorso mese di aprile ha segnato un 3,5°C oltre la media del periodo.

Se il quadro nostrano non è dei migliori, anche gli altri paesi del Vecchio Continente non possono gioire. I rapporti parlano chiaro: il 2018 è stato in Europa l’anno più caldo di sempre. Rispetto alle medie del periodo 1910-2000, nel 2018 le temperature raggiunte sono state mediamente superiori di 1,86°C. Ad essere stati particolarmente colpiti dagli effetti del riscaldamento globale sono stati i nostri vicini, ovvero Francia, Germania, Svizzera e Austria.

Le cose non vanno meglio nemmeno a livello globale: secondo una ricerca apparsa su “Advances in Atmospheric Sciences” e ripresa dal sito del National Geographic, il 2018 è stato anche l’anno più caldo in fatto di temperature degli oceani.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Siamo di fronte alla cronaca di una morte annunciata. C’è chi non ci crede, eppure il riscaldamento globale è un fenomeno sotto gli occhi di tutti. Ma fino a quando non ne saremo tutti convinti, maturando la giusta sensibilità, a prevalere saranno gli interessi dei singoli o di una nazione piuttosto che di un'altra. L’unico problema è che l’inquinamento non resta confinato lì dove viene prodotto, ma può raggiungere qualsiasi punto del globo. Quindi è giusto che tutti intervengano, prima di giungere all’irreparabile.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!