Iscriviti

Ecco quali sono i migliori alberi “mangia smog”

Gli alberi sono un bene prezioso per l’uomo e per l’ambiente in quanto migliorano la qualità dell’aria. Esistono però alcuni alberi che assorbono più smog rispetto ad altri. Vediamo quali sono.

Ambiente
Pubblicato il 12 maggio 2017, alle ore 18:13

Mi piace
31
0
Ecco quali sono i migliori alberi “mangia smog”
Pubblicità

Che il cane sia il migliore amico dell’uomo è ormai un’affermazione di uso comune. Stando a quanto apparso su un articolo della celebre rivista “Science”, l’uomo avrebbe però anche altri amici rintracciabili nel regno vegetale. Parliamo in questo caso degli alberi, veri e propri baluardi a tutela dell’ambiente e dell’ecologia.

Ma non tutti gli alberi sono identici. Alcuni resistono meglio all’inquinamento cittadino, e in alcuni casi riescono addirittura a combatterlo. Gli alberi più grandi arrivano ad assorbire anche 150 kg di anidride carbonica all’anno, filtrando al contempo le sostanze inquinanti e in particolar modo le polveri sottili. Uno studio condotto da alcuni ricercatori cinesi ha anche individuato una serie di fattori in grado di poter aumentare la capacità degli alberi di fronteggiare l’inquinamento. Le dimensioni, la chioma, la forma e l’altezza possono determinare un maggior o minore contributo nell’abbattimento delle sostanze inquinanti presenti nell’atmosfera.

Bisogna anche aggiungere che secondo le stime fornite dalle Nazioni Unite, l’azione degli alberi contribuirebbe a ridurre le temperature nelle città di un valore che oscilla tra i 2 e gli 8 gradi. Il che significa ridurre del 30% l’utilizzo dei condizionatori.

Ma come anticipavamo, non tutte le piante sono uguali. Alcune sono più efficaci di altre. È questo il caso dell’olmo, della magnolia e del frassino. Ma anche le viti rampicanti offrirebbero molti vantaggi, ed è per questa ragione che non bisognerebbe trascurarle nella progettazione di muri e coperture verdi. Il Ginkgo, albero molto presente nei parchi delle nostre città, è risultato invece essere particolarmente resistente all’inquinamento, anche se poco efficace nell’assorbimento del particolato. Ultimo nella classifica dei migliori alleati nella lotta all’inquinamento troviamo invece il tiglio.

Ma ci sarebbe anche un altro importante beneficio ascrivibile agli alberi: uno studio canadese avrebbe riscontrato una rilevante influenza positiva sulla salute fisica e mentale delle persone. Negli isolati cittadini in cui sono presenti almeno 10 alberi, i residenti si sentono più in forma e hanno una minor incidenza di malattie cardiovascolari. Sempre secondo lo stesso studio, 10 alberi equivalgono a 10 mila dollari risparmiati da una singola famiglia in spese per la salute.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Antonio Sorice - Gli alberi sono vita. Il loro ruolo nell’ambiente è fondamentale. Certo qualcuno potrà non sopportarli in quanto allergico ai pollini, ma poi si scopre che le stesse allergie aumentano con l’incrementare dell’inquinamento. Che dire quindi, ci roviniamo con le nostre stesse mani. A questo punto l’unica soluzione è proprio quella di dare più spazio agli alberi, cercando di far fronte all’inquinamento: facile da dire, assai più difficile da fare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!