Iscriviti

Circa 11mila scienziati dichiarano l’emergenza climatica

Gli scienziati si sentono in dovere di avvertire la popolazione mondiale in merito al catastrofico scenario a cui stiamo andando incontro. Ciò deriva da un rapporto scientifico pubblicato lo scorso martedì con il sostegno di 11mila scienziati provenienti da 153 Paesi.

Ambiente
Pubblicato il 7 novembre 2019, alle ore 13:49

Mi piace
7
0
Circa 11mila scienziati dichiarano l’emergenza climatica

Migliaia di scienziati appartenenti ad ogni parte del mondo si sentono in dovere di avvertire la popolazione in merito al catastrofico scenario a cui stiamo andando incontro tutti, senza distinzione di razza, età, ceto sociale o sesso. Questo deriva da un rapporto scientifico pubblicato lo scorso martedì con il sostegno di oltre 11mila scienziati di 153 Paesi diversi sparsi per il mondo.

Dichiariamo chiaramente ed inequivocabilmente che il pianeta Terra sta affrontando un’emergenza climatica mai vista in precedenza“. “Per garantire un futuro sostenibile, dobbiamo cambiare il nostro modo di vivere. Questo comporta trasformazioni importanti nei modi in cui la nostra società globale funziona e interagisce con gli ecosistemi naturali“. Queste sono solo alcune delle affermazioni del rapporto in questione, firmato da migliaia e migliaia di scienziati di moltissimi paesi diversi.

Quarant’anni fa, scienziati di 50 nazioni diverse hanno deciso di riunirsi per analizzare le tendenze del cambiamento climatico in atto. Al giorno d’oggi, i gas serra sono ancora la minaccia più grande che deve ancora essere risolta da tutti noi insieme. Gli scienziati sono convinti che la crisi climatica che stiamo vivendo è legata al “consumo eccessivo dovuto allo stile di vita che abbiamo assunto”.

Come società, urge trovare soluzioni per far fronte alla grande crescita demografica, all’uso di energie non rinnovabili come i combustibili fossili, alla deforestazione ed al consumo smisurato di prodotti animali come la carne, il pesce e le uova. Tuttavia, le conclusioni del rapporto mostrano che non è ancora troppo tardi per un cambiamento e che c’è ancora speranza in questo campo.

Gli scienziati firmatari del rapporto sull’ambiente, affermano di credere che le prospettive saranno maggiori se le persone al potere e tutta l’umanità risponderanno prontamente a questo avvertimento in atto. Si tratta di una vera e propria dichiarazione di emergenza climatica. Tutti dovranno agire per sostenere la vita sul pianeta Terra, in modo incondizionato.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carlo Crescenzi

Carlo Crescenzi - Dobbiamo limitare i nostri consumi. Circa 50 tonnellate di spazzatura vengono create ogni secondo in tutto il mondo e la maggior parte dei rifiuti viene bruciata nelle discariche, creando così tossine che non solo sono dannose per la nostra salute ma incrementano anche l'effetto serra. Per prima cosa si dovrebbe cambiare la nostra alimentazione e ridurre o eliminare il consumo della carne, in quanto il sistema degli allevamenti intensivi è in gran parte responsabile delle emissioni di gas serra.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!