Iscriviti

Caldo record, verso i 40°: ecco cosa sta succedendo

Si attendono temperature da record per la prossima settimana, il termometro registrerà picchi in tutta Italia. Ecco cosa aspettarsi nei prossimi giorni.

Ambiente
Pubblicato il 18 giugno 2022, alle ore 16:54

Mi piace
1
0
Caldo record, verso i 40°: ecco cosa sta succedendo

Ascolta questo articolo

Quella che si sta profilando già da queste prime settimane di giugno è un estate che segnerà picchi di calore molto preoccupanti. Tra questo week end e l’inizio della prossima settimana il termometro farà registrare delle temperature decisamente al di sopra della media.

Già dallo scorso maggio si sono battuti tutti i record stagionali per quanto riguarda il caldo, con picchi al di sopra dei 10°C rispetto alla media. Dopo circa un mese le temperature sembrano assestarsi ben al di sopra dei 30°C. Ecco quanto segnerà il termometro nei prossimi giorni.

Caldo in aumento

Si prevede una forte ondata di caldo tra questo weekend e l’inizio della prossima settimana. Non sembra esserci tregua in Italia per chi cerca un po’ di tregua rispetto a questa ondata di calore, buone notizie, invece, per gli appassionati del mare che potranno riversarsi sulle spiagge di tutta la costa e godersi il sole cocente.

Secondo le ultime previsioni, già da questo fine settimana il termometro supererà facilmente i 35°C in tutta Italia. Poi nei primi giorni della prossima settimana le temperature saranno in aumento nel nord Italia con picchi di oltre 5-7°C oltre la media stagionale, mentre in alcune regioni del sud come la Puglia e la Sicilia si toccheranno i 40°C. Dopo questi giorni di caldo torrido si attendono, soprattutto nel nord Italia, un abbassamento delle temperature con forti temporali e grandinate dissemitati in molte regioni.

Responsabile di questa ondata di calore, l’anticiclone proveniente dal nord Africa che ha avvolta in una cappa di afa tutta l’Europa centro-occidentale; sfiorati i 45°C ad Andujar, in Spagna. Insomma per circa una settimana bisognerà fare i conti con l’afa e il caldo torrido, successivamente la situazione tornerà più stabile. In queste condizioni, occorre fare molta attenzione a non uscire nelle ore più calde della giornate, se non con le opportune precauzioni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Andrea Rubino

Andrea Rubino - Il caldo torrido non sembra dare tregue in tutta Italia, dove si registrano picchi di calore piuttosto importanti. In situazioni come queste bisogna fare molta attenzione ai colpi di calore o ad altri disagi, specialmente per le persone più deboli come gli anziani. Per il resto si potrà trovare refrigerio al mare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!