Iscriviti

Facebook abilita le dirette live nel suo ambiente virtuale Spaces

Facebook ha annunciato un aggiornamento che permetterà di effettuare dirette "Facebook Live" all'interno del mondo virtuale di Spaces, ove tutti i contatti del social sono rappresentati da avatar digitali: ecco come funzionerà la novità.

Software e App
Pubblicato il 14 luglio 2017, alle ore 13:14

Mi piace
14
0
Facebook abilita le dirette live nel suo ambiente virtuale Spaces
Pubblicità

Facebook, da tempo, investe una notevole parte delle sue risorse nell’ambito della realtà virtuale. A conferma di ciò, nelle scorse ore, è giunta la notizia secondo cui, grazie ad un nuovo aggiornamento dell’app, sarà possibile eseguire le dirette in live streaming anche all’interno degli ambienti virtuali di Spaces.

Facebook sta creando, a poco a poco, un vero e proprio ecosistema virtuale. Nel 2014, il social di Mark Zuckberberg ha acquistato “Oculus VR“, la società che – dopo una campagna di crowdfunding – aveva creato “Oculus Rift”, il primo visore “head mounted” per la realtà virtuale. Acquisito l’hardware, che da quel momento non ha smesso d’esser sviluppato, Menlo Park si è buttata sul software e, alla convention F8 del 2017, ha presentato “Spaces”, una sorta di “Second Life” nella quale i contatti di Facebook possono interagire tra loro come fossero nella stessa stanza, indipendentemente da dove, in quel momento, si trovino fisicamente nel mondo. 

Sino a poco tempo fa, Spaces – nato come guscio vuoto – permetteva “solo”, ovviamente avvalendosi degli Oculus Rift, di guardare video e foto immersive (360°), di effettuare delle telefonate (grazie all’integrazione di Messenger), e di scattare dei selfie al proprio avatar, con dei “selfie stick” anch’essi digitali. Con l’aggiornamento annunciato e rilasciato nelle scorse ore, Spaces – scaricabile nell’app store di Oculus Rift – permetterà anche di effettuare delle dirette in live streaming (in tandem con Facebook Live).

In pratica, entrati nell’ambiente virtuale grazie al visore, si potrà puntare su se stessi una videocamera virtuale per far partire la diretta di quel che si sta facendo o videndo, in quel dato momento, nel proprio ambiente virtuale: la diretta in questione finirà nelle bacheche dei contatti del broadcaster (quello reale), e potrà essere fruita da questi ultimi direttamente sul PC, senza la necessità di ulteriori supporti, con – in più – la possibilità di lasciare commenti e Reactions a quel che si sta vedendo. A sua volta, questi elementi verranno visualizzati come oggetti tridimensionali nell’ambiente virtuale del broadcaster, che potrà addirittura afferrarli con mano e posizionarli ove meglio riterrà, a mo’di post-it.  

Secondo il video dimostrativo diffuso da Facebook a beneficio della stampa, uno dei primi campi applicativi dei live streaming in ambiente virtuale potrebbe essere quello educativo, nei corsi FAD (formazione a distanza). 

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Quando ho letto di dirette in ambiente virtuale, mi sono chiesto - onestamente - che senso avesse farne: in fondo, si tratta di far vedere qualcosa che non esiste davvero. Poi, ho pensato che - in fondo - poteva essere un modo utile per coinvolgere anche coloro che sono "sconnessi", ovvero quelle persone che non si poteva incontrare nel proprio ambiente virtuale: con il live virtuale, anche queste ultime, da PC, potranno vedere quel che stiamo combinando in Spaces, una volta inforcati i nostri Oculus Rift. Indubbiamente un passo avanti, che potrebbe portare all'evoluzione del sé in ambiente virtuale, del tutto sconnesso dalle questioni corporee.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!