Iscriviti

Diabete: Tatuaggi biosensibili per monitorare gli zuccheri nel sangue

Ecco i nuovi tatuaggi che cambiano colore a seconda del livello degli zuccheri nel sangue. Una novità che può semplificare non di poco la vita delle persone diabetiche.

Salute
Pubblicato il 13 giugno 2017, alle ore 15:33

Mi piace
17
1
Diabete: Tatuaggi biosensibili per monitorare gli zuccheri nel sangue
Pubblicità

Essere affetti dal diabete di tipo 1 o 2 significa dover monitorare costantemente i livelli di zucchero nel sangue. Ovviamente questo costante controllo richiede del tempo e può essere piuttosto invasiva – in genere si tratta di pungere il dito con un dispositivo speciale e mettere una piccola goccia di sangue su una striscia di prova. Alcune persone sono munite di un dispositivo impiantato appena sotto la loro pelle che misura i livelli di zucchero nel sangue e invia le informazioni a un dispositivo esterno.

Un team di ricercatori di Harvard e del MIT, nella ricerca di un sistema per facilitare la vita delle persone affette dal diabete, ha ora trovato un’alternativa piuttosto curiosa, molto più pratica e meno invasiva. Utilizzando un inchiostro specializzato, è stato possibile ideare un tatuaggio biosensibile che cambia colore a seconda dei livelli di zucchero nel sangue.
Conosciuto come inchiostro DermalAbyss – attualmente ancora in fase di sperimentazione e non disponibile per il pubblico – è in grado di monitorare i livelli di pH, così come le concentrazioni di sodio e di glucosio all’interno del flusso sanguigno. Di conseguenza ad una massiva quantità di glucosio l’inchiostro diventa marrone. Troppo sodio invece farà assumere all’inchiostro il colore verde (almeno sotto la luce UV). Un colore violaceo o rosato indica un livello di pH variabile.

L’inchiostro DermalAbyss presenta un approccio nuovo alla biointerfaccia nel quale la superficie del corpo viene trasformata in un display interattivo“, spiega la squadra in un video promozionale. L’inchiostro dinamico non è direttamente collegato al sangue ma all’effettivo monitora il fluido interstiziale, una sostanza che circonda le cellule tissutali degli animali. Acqua, ioni e piccoli soluti – compresi sali, zuccheri, grassi e aminoacidi e ormoni – si fanno costantemente strada attraverso questo fluido attraversando le pareti dei capillari.

Al momento, è stato testato solo sulla pelle di maiale, che è molto simile alla nostra. Tuttavia, nonostante sia accertata la sua funzionalità, i test sull’essere umano sono ancora necessari per vedere se è attuabile sui pazienti. Ci sono reazioni allergiche che le persone possono avere all’inchiostro? La tecnologia si deteriora nel tempo? Per ora si può dire che che questa è una soluzione piuttosto innovativa ed elegante per un problema che non è stato affrontato da qualche tempo. Solo il tempo dirà per quanto potrà essere funzionale.

I ricercatori sottolineano che il tatuaggio può assumere qualsiasi disegno o forma che più aggrada al paziente, quindi ogni persona potrà avere un’opera unica, come avviene con i tatuaggi convenzionali. “Prevediamo una nuova partecipazione tra le aziende biotecnologiche e i professionisti dermatologi … per abbracciare l’idea della simbiosi dei dispositivi umani“, concludono i ricercatori.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Chiara Lorenzon - La vita di un diabetico non è sempre facile. Il costante bisogno di monitorare i livelli di glucosio nel sangue condizionano non poco le abitudini quotidiane. Ma grazie a questa nuova scoperta si potrà tenere sotto controllo il proprio sangue senza il bisogno di scomode e invasive pratiche, un notevole passo avanti della medicina.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!