Iscriviti

Marinaio salva un cane che rischiava di morire nell’oceano

Una donna che stava navigando nel mare attorno alla Florida, invece di trovare un delfino, ha scoperto un cane in acqua, in grosse difficoltà: lo ha salvato e lo ha riportato alla sua padrona.

Natura e Animali
Pubblicato il 21 luglio 2017, alle ore 14:23

Mi piace
23
0
Marinaio salva un cane che rischiava di morire nell’oceano
Pubblicità

In questo periodo in Florida è la stagione dei delfini: il mese di luglio è molto proficuo per vedere i mammiferi dotati di pinne aggirarsi nelle acque dell’Oceano Atlantico, che lambiscono le coste della Florida. In questo caso, però, nella storia che stiamo per raccontare, anche un altro mammifero si trovava negli estesi mari del sud degli Stati Uniti.

Susi è un capitano di battello che possiede una barca che trasporta numerosi turisti in diversi tour per vedere i delfini nuotare e saltare in tutta libertà nelle acque dell’oceano. Il suo lavoro è piuttosto scontato, in questa parte dell’anno, ma mai e poi mai avrebbe immaginato di fare una scoperta tanto strana nelle acque in cui di solito naviga.

Susi ha visto, in uno dei suoi tour, una macchia di colore nero nell’oceano, non lontano dalla costa, ed ha subito compreso che non si poteva trattare di un delfino o di un altro mammifero. Si è gettata, così, in acqua e ha abbracciato il cane per poterlo aiutare ed impedire che annegasse, poi lo ha afferrato ed ha nuotato con lui fino alla costa che, per fortuna, non era tanto lontana.

Appena il cane ha toccato la terraferma, si è messo a correre ed ha raggiunto un’abitazione vicino al mare. La padrona di casa, Mary Doherty, si è presentata agli occhi della donna marinaio ed ha abbracciato il suo cane, Sam, il quale soffre di cataratta e per questo non ci vede benissimo.

La signora Mary non stava più in sé dalla gioia e Susi è stata molto felice di compiere una buona azione. Mary ha raccontato che il cane Sam è abituato a gettarsi in acqua e a nuotare, ma stavolta probabilmente ha esagerato e si è allontanato troppo dalla costa. La donna ha ringraziato vivamente Susi, ma lei ha risposto che qualunque marinaio avrebbe fatto lo stesso.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Claudio Bosisio - La buona azione compiuta dalla donna marinaio, Susi, segue in pieno il codice di comportamento che ogni marinaio, secondo lei, dovrebbe seguire in caso di recupero di una persona o di un animale in acqua. Io, invece, sinceramente, non credo che tutti avrebbero fatto lo stesso: il buon cuore di Susi si è dimostrato tale e lei ha compiuto un'azione davvero speciale che ha salvato la vita di un cane e dato la gioia alla sua padrona.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!