Iscriviti

La metro di New York ammette solo i cani da borsetta: l’incredibile reazione

Quando la città di New York ha vietato l'accesso alla metro a tutti i cani al di fuori da un borsetta, non si aspettava di certo una reazione simile. Ecco come hanno risolto il problema i padroni di cani di grossa taglia.

Natura e Animali
Pubblicato il 12 giugno 2017, alle ore 22:13

Mi piace
12
0
La metro di New York ammette solo i cani da borsetta: l’incredibile reazione
Pubblicità

I newyorkesi non hanno reagito bene quando la Metropolitan Transportation Authority (Autorità di Trasporto Metropolitano) ha emesso una nuova regola per il trasporto degli animali sulla metropolitana. L’Autorità Metropolitana, che già da prima non era particolarmente apprezzata dalla cittadinanza, ha sancito che nessuno può portare alcun tipo di animale sopra o all’interno di qualsiasi mezzo o servizio di trasporto a meno che non sia rinchiuso in un contenitore e trasportato in un modo da non dare fastidio ad altri passeggeri.

Fondamentalmente, qualsiasi sia la dimensione del tuo cane, devi trasportarlo all’interno della tua borsa se vuoi portarlo sui trasporti pubblici. Questo provvedimento non si estende a cani-guida o supporto medico, o qualsiasi cane usato dalle forze dell’ordine. Grazie a questa nuova legge però sono molti i proprietari di animali di grande taglia che sono stati bloccati nei loro spostamenti quotidiani.

Ma non è abitudine dei newyorkesi arrendersi alle prime avversità. Così hanno deciso di prendere la nuova legge della Metropolitan Transportation Authority come se si trattasse di una sfida personale, rispondendo fuoco al fuoco. Se quindi i cani che entrano in una borsetta possono essere portati in metropolitana, il problema si risolve prendendo “borsette” più grandi.

Ecco quindi la metropolitana di New York invasa da persone con borse enormi con all’interno cani altrettanto grandi. Lo spettacolo, che ha dell’incredibile e suscita non poco stupore, continua tutt’oggi, segno che la Metropolitan Transportation Authority non ha trovato nulla da ridire in merito, oppure che non sappia più cosa inventarsi per mantenere sotto controllo i cittadini di New York.

Questa singolare e, in certi versi, divertente vicenda dimostra quanto il tema dei diritti degli animali sia vivo e sentito nella città di New York. Giustamente la sicurezza e la vivibilità dei passeggeri viene tutelata in maniera attenta, ma è anche giusto non privare del diritto al trasporto pubblico anche ai cittadini in grado di tenere sotto controllo i loro cani. Forse questo compromesso può essere una buona soluzione.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Chiara Lorenzon - Questa è una di quelle notizie che fa sorridere e riflettere allo stesso tempo. E' da ammirare come i cittadini di New York siano riusciti a trovare una soluzione, o un compromesso, a questa nuova legge senza creare problemi, senza agire sconsideratamente, ma con l'utilizzo di ingegno e intelligenza... e perchè no. anche di ironia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!