Iscriviti

Galaxy Xcover 4, il corazzato coreano con certificazione MIL-STD 810G

Samsung continua a presidiare il segmento degli smartphone corazzati e, oltre che con i top di gamma in versione "Active", lo fa anche con la serie degli Xcover: a tal proposito, ha annunciato la prossima disponibilità dell'indistruttibile Galaxy Xcover 4.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 8 marzo 2017, alle ore 10:04

Mi piace
8
0
Galaxy Xcover 4, il corazzato coreano con certificazione MIL-STD 810G
Pubblicità

A parte qualche tablet interessante, e qualche avveniristico progetto sulla realtà virtuale, Samsung ha snobbato il MWC 2017, destinando il top di gamma Galaxy S8 all’evento Unpacked del 29 Marzo prossimo. Nell’attesa, ha comunque deliziato i suoi fans con lo smartphone Galaxy Xcover 4, che può essere ben considerato come la variante economica del recente Galaxy S7 Active.

Il Galaxy Xcover 4 ha una scocca (146,2 x 73,3 x 9,7 mm per 172 grammi) a tenuta stagna, con evidente gommatura di protezione lungo il perimetro, in modo da ottenere la certificazione IP68, contro acqua, polvere, e cadute in acqua per 30 minuti a 1.5 metri di profondità. Oltre a ciò, la sua progettazione gli ha meritato anche lo standard militare MIL-STD-810G, che ne conferma la resistenza contro i forti sbalzi di temperatura e le radiazioni solari, contro le forti vibrazioni, le torsioni, e gli shock meccanici: in pratica, una caduta da 1.2 metri di altezza è una tranquilla passeggiata di salute, per il nuovo rugged coreano.

Il frontale propone una fotocamera da 5 megapixel, con focale a f/2.0, ed un display (solo) TFT da 4,99 pollici, con risoluzione HD (1280 x 720 pixel): quest’ultimo risulta sensibile al tocco delle dita anche in presenza di guanti, o di dita bagnate e, in ogni caso, l’interazione è garantita anche dai 3 tasti fisici, in basso. La fotocamera posteriore, con focale a f/1.9 e Flash LED, arriva a 13 megapixel

In termini di computazione, l’allestimento è volto al risparmio energetico: il processore è un quattro core di casa, l’Exynos 7570, cloccato a 1.4 GHz, mentre la RAM arriva a 2 GB: per immagazzinare informazioni, dati, ed ospitare il sistema operativo scelto (Android 7.0 Nougat), lo storage arriva a 16 GB ma, grazie alle schedine microSD, può acquisire ulteriori 256 GB massimi. 

Assente il sensore biometrico, il set di connettività del Galaxy Xcover 4 annovera il Wi-Fi 802.11 a/b/g/n (dual band, con Wi-Fi Direct), il Bluetooth 4.2, il 4G/LTE di 4° categoria (150/50 Mbps), ed un chip per i pagamenti via NFC: il localizzatore GPS è presente, e la batteria da 2800 mAh può essere ricaricata tramite la porta microUSB 2.0 posta sul lato corto inferiore. 

Galaxy Xcover 4, nella colorazione nera, arriverà nel Vecchio Continente (forse a cominciare dal mercato teutonico) a partire da Aprile, ad un prezzo di 259 euro. In Italia, il device in questione arriverà sia in versione ITV no brand, che marchiato Vodafone. 

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Il Galaxy Xcover 4 è un tipico smartphone da cantiere e, come tale, bada più al sodo che alla forma: ha una buona autonomia, anche se la batteria non è capiente, forse grazie all'hardware poco esigente. Esibisce una buona resistenza strutturale, con uno chassis esterno ben corazzato, e mette a disposizione dell'utente una moderata potenza ed un completo asset di connettività. Ad esser pignoli, poi, non è neanche brutto, come sarebbe lecito attendersi da un device di questo tipo: è molto meno bitorzoluto di tanti suoi competitor, e questo è un pregio per chi vuole usarlo anche tutti i giorni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!