Iscriviti

Con 55.000 euro sarà possibile comprare il cuscino più caro del mondo

Lo stilista ed ortopedico olandese Thijs van der Hilst ha realizzato un cuscino capace di risolvere qualsiasi problema legato al riposo notturno; in più dispone di finiture di gran lusso. Peccato solo per il prezzo decisamente proibitivo.

Lusso
Pubblicato il 5 maggio 2017, alle ore 01:26

Mi piace
14
0
Con 55.000 euro sarà possibile comprare il cuscino più caro del mondo
Pubblicità

È ormai risaputo che per migliorare la qualità della nostra vita sia in primo luogo necessario dormire bene. A sostenerlo ormai da anni troviamo una nutrita schiera di medici, dottori ed ortopedici. Quindi oltre alle ore di sonno, bisogna far attenzione anche a come si dorme.

Ed è proprio avendo in mente queste esigenze che Thijs van der Hilstortopedico oltre che stilista olandese – ha deciso di realizzare un cuscino che potrà essere in grado di migliorare la qualità del riposo notturno.

Il cuscino si caratterizza per le sue forme ergonomiche che si adattano al corpo del proprietario. La relativa produzione non può perciò avvenire in serie, ma seguendo la più maniacale opera di personalizzazione. Ogni cliente deve innanzitutto sottoporsi ad una scansione 3D sia della testa che delle spalle. In secondo luogo, grazie ad un algoritmo viene determinata la forma ideale del cuscino che prenderà vita ricorrendo all’uso di schiuma a memoria di forma. L’ultimo passo è la fornitura di una borsa di Louis-Vuitton, gadget indispendabile che permetterà di custodire e trasportare il cuscino durante i viaggi.

L’unico inconveniente è chiaramente il prezzo, che rispetto ad un comune cuscino lievita a dismisura raggiungendo l’esorbitante cifra di 55.000 euro. Un prezzo da capogiro che per assurdo a molti farebbe perdere il sonno. In verità bisogna però riconoscere che le finiture utilizzate sono di extra-lusso, in quanto non si è certo badato a spese in fatto di cuciture, realizzate grazie a fili d’oro a 24 carati. Anche la zip viene ricamata con diamanti e zaffiri, mentre per il tessuto si è utilizzata la seta di gelso oltre al cotone egiziano.

L’ideatore del cuscino ha spiegato che “come specialista in problemi della cervicale ho sempre suggerito ai miei pazienti di acquistare un buon cuscino. Ma qual’è il miglior cuscino per ciascun paziente? Se ci sono cuscini di tre dimensioni differenti, quale va meglio? Come sono diversi i nostri piedi, così lo sono le nostre spalle e i nostri colli. E in più la posizione in cui si dorme cambia da persona a persona. Ognuno è unico, e così deve esserlo anche il cuscino”.

Bisogna però ammettere che il prezzo della personalizzazione è alquanto salato. Non è quindi un caso se il mercato principale del cuscino di lusso sarà quello degli emiri e dei miliardari medio-orientali. Dall’altra parte non è da escludere che eliminando le finiture di lusso, il prezzo del cuscino possa calare drasticamente. In quel caso la democratizzazione della tecnologia impiegata non costituirebbe più un lusso ad eslusivo uso di pochi eletti.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Antonio Sorice - Ci può stare il lusso, ma qui si superano tutti i limiti. Ed è proprio per questo che il cuscino da 55.000 euro sarà venduto agli sceicchi che certo non hanno problemi di budget. Per tutti gli altri che spesso devono invece tirare la cinghia, un simile cuscino rimarrà solo un simbolo di lusso sfrenato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!