Iscriviti

Maturità 2013, oggi la seconda prova scritta

Al via stamattina la seconda prova scritta dell’esame di maturità. Al Liceo Classico l’autore scelto per la versione di latino è Quintiliano, allo Scientifico problemi con funzioni e un questionario che spazia dalla matematica alla geometria.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 20 giugno 2013, alle ore 09:04

Mi piace
0
Preferiti
0
Maturità 2013, oggi la seconda prova scritta
Pubblicità
Interessi da seguire
  • correlati
  • commenti

Dopo l’impegnativa prima prova di ieri, oggi gli studenti si cimenteranno con la seconda prova dell’esame di maturità, che varia in base all’istituto frequentato.

Ai maturandi del Classico è stata proposta la versione “Omero maestro di eloquenza” di Quintiliano. Si tratta di un passo tratto dal libro dieci de “Istitutio oratoria”, in cui l’autore sostiene che Omero sia l’iniziatore dell’oratoria, anche se poeta.

Al Liceo Scientifico invece problemi con funzioni e un nutrito questionario che spazia dalla matematica alla geometria. Le tracce proposte “sembrano – commenta Donato Antonio Ciampa, Dottore di Ricerca in Matematica e Responsabile Area Matematica di Skuola.net – abbastanza abbordabili, nel senso che le richieste dei problemi e di buona parte dei quesiti si basano fondamentalmente su argomenti di analisi e quindi del programma di studio dell’ultimo anno. Ci sono alcuni riferimenti ad argomenti di probabilità, geometria e un paio di domande di carattere teorico, ma anche per queste, non vedo grosse difficoltà essendo, bene o male, argomenti di base che dovrebbero costituire le conoscenze specifiche di uno studente”.

Per gli istituti tecnici e professionali sono state scelte materie che, oltre a caratterizzare i diversi indirizzi di studio, hanno una dimensione tecnico-pratico-laboratoriale. All’istituto tecnico commerciale gli studenti si occuperanno di economia aziendale, mentre i geometri di tecnologia delle costruzioni. La lingua straniera torna all’istituto tecnico per il turismo, mentre all’alberghiero si parlerà di alimenti e alimentazione. All’istituto professionale per i servizi sociali psicologia generale e applicata e, per finire, macchine e fluidi all’istituto professionale per tecnico delle industrie meccaniche.

Naturalmente restano validi anche oggi i divieti all’uso di telefonini, palmari pc e affini. In classe saranno ammessi soltanto dizionari di lingua e calcolatrici non programmabili.

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!