Iscriviti

Vivosmart 3, la fitness band di Garmin con 5 giorni di autonomia

Garmin, sempre in tema di wearable, e in vista della bella stagione, prosegue la presentazione di device indossabili dedicati al fitness. Dopo il Forerunner 935, è la volta della nuova Vivosmart 3, fitness band con 5 giorni di autonomia.

Hi-Tech
Pubblicato il 13 aprile 2017, alle ore 11:28

Mi piace
9
0
Vivosmart 3, la fitness band di Garmin con 5 giorni di autonomia
Pubblicità

Garmin, in vista della bella stagione, sta rinnovando la sua gamma di indossabili per il fitness e, dopo aver già annunciato il Forerunner 935, uno smartwatch concepito per gli appassionati di corsa e triathlon, è tornata in campo per comunicare l’avvenuta disponibilità del nuovo Garmin Vívosmart 3, una fitness band capace di misurare anche il consumo massimo di ossigeno, e la vera età fisica dell’atleta.

Compatto ed essenziale come il precedente modello, il Garmin Vivosmart 3 – presentato nelle colorazioni blu, viola, e nero – esibisce un display filiforme che, abitualmente, risulta quasi invisibile, attivandosi solo in caso di gesture, o di arrivo delle notifiche. In tal senso, si comporta quasi come un normale smartwatch: messo in join col proprio smartphone, ne riceve le notifiche push, gli alert ed i reminder, e permette di controllarne sia la riproduzione musicale che di attivarne – da remoto – la suoneria (utile per ritrovare lo smartphone, perso chissà dove). Davvero interessante, inoltre, è la facoltà di usare questo wearable per controllare a distanza le action camera Garmin virb. 

Dotato di una batteria in grado di garantire 5 giorni di utilizzo, e capace di resistere anche a modesti (5 atmosfere, 164 piedi di profondità) contatti con l’acqua (di doccia, e piscina), il Garmin Vivosmart 3 ha avanzate feature di fitness tracking: di base, misura i passi compiuti, le calorie bruciate, i piani fatti, le ore di sonno (e la relativa qualità), ed il battito cardiaco, grazie al migliorato sensore “Garmin Elevate”.

Quest’ultimo, tra l’altro, fornisce anche un feedback concreto sul proprio stato di forma, grazie alla capacità di rilevare il valore di VO2, ovvero di ossigeno massimo consumato in un minuto da ogni kg di peso corporeo. 

Oltre a ciò, la presenza dell’accelerometro consente – alla feature “Garmin Move IQ” – di riconoscere automaticamente il tipo di attività (corsa, camminata, etc), o il quantitativo di minuti di attività intensa che si compie (minimo 150 a settimana, secondo l’OMS), senza costringere l’utente a interrompere gli allenamenti per le configurazioni del caso.

Uguale comodità, tra le tante feature in dotazione, ha anche quella dello “Strenght Training”, che si occupa di contare – per l’utente – il numero delle ripetute, e dei minuti di recupero da tenere: conforterà sapere, infine, che la nuova fitness band di Garmin riesce anche a rilevare il livello di stress in ogni circostanza, ed è munita di “Relax Timer” che consiglia, regolarmente, esercizi di ossigenazione temporizzati. 

Tenendo conto di tutti questi dati, il Garmin Vivosmart 3 riesce a fornire un punteggio di “Fitness Age”, che certifica l’età reale dell’utente, rispetto a quella anagrafica: più questo valore è basso rispetto a quello reale, e più si è in buona salute.

Dotato di Bluetooth 4.0, e con una certa regolarità, in tutta autonomia, Garmin Vivosmart 3 carica tutti i dati nella piattaforma online Garmin Connect, ove potranno essere analizzati nel dettaglio, ricevendo anche consigli per migliorarsi, mentre – tramite l’app “Garmin Connect Mobile” – sarà possibile sincronizzare i dati sul proprio smartphone, onde condividerli con gli amici, e sui social.

Cadenzato nelle colorazioni poc’anzi accennate, e calibrato nelle taglie S/M ed L, il Garmin Vivosmart 3 è preordinabile su Amazon, al prezzo di 149,99 euro (139,99 dollari). 

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Le funzioni annoverate dalla nuova fitness band del gruppo Garmin sono davvero tantissime, merito sia di un'ottima personalizzazione software, che di un'eccellente dotazione hardware: i parametri che si riescono a monitorare, e in tutta autonomia, sono vari, e completi, e forniscono una visuale a 360° del proprio stato di forma. Anche l'autonomia è un valore aggiunto, come il prezzo, pienamente in linea con la categoria, e i competitors.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!